2017, anno zero del vino

Domani 10 febbraio ad Alessandria il primo convegno sul Testo Unico del vino.

0
871

Testo Unico della Vite e del Vino: cosa cambia, cosa resta“, è il tema del convegno organizzato da Confagricoltura Alessandria e Cia Alessandria, che si terrà domani venerdì 10 febbraio alle ore 9.30 a Palazzo Monferrato ad Alessandria, per spiegare ai viticoltori del territorio tutte le novità di carattere normativo dopo l’entrata in vigore del Testo Unico in materia. La riforma valorizzerà la qualità e le produzioni tradizionali, ma soprattutto snellirà la burocrazia. In tutta la provincia l’adeguamento preoccupa i piccoli produttori, che, con la promessa di snellire la burocrazia, avranno l’obbligo di informatizzarsi, o delegare gli adempimenti. Doppia sfida per l’Ovadese, dove le tante piccole aziende familiari sono condotte da persone anziane.
Ospiti saranno i relatori: on. Massimo Fiorio, vicepresidente della 13ma Commissione Agricoltura della Camera e relatore del Disegno di Legge; Domenico Mastrogiovanni, responsabile nazionale del Dipartimento Economico Cia; Angelo Di Giacomo, Mipaaf responsabile Ufficio Icqrf Nord Ovest – Area Asti; Raffaella Pastore, avvocato di Diritto agrario italiano e comunitario.
Introdurrà il convegno con un saluto Gian Paolo Coscia, presidente della Cciaa e di Confagricoltura Piemonte. Moderatore Roberto Livraghi, segretario generale della Cciaa.