A Caldirola un defibrillatore in memoria di Mauro Callegari

0
597
Caldirola defibrillatore

Uno strumento molto utile in un posto frequentato da centinaia di sportivi e da turisti di ogni età come Caldirola: è stato posizionato vicino alla seggiovia, al villaggio La Gioia, un defibrillatore donato dalla Brambati spa di Voghera e dai colleghi in memoria di Mauro Callegari, morto lo scorso anno a 49 anni e originario di Montecapraro. Caldirola defibrillatore

E’ stato consegnato al sindaco di Fabbrica Curone, Fabio Sala, sabato 27 ottobre.

Il titolare della seggiovia, Andrea Torrazza, e l’addetto all’impianto, Pierluigi Zanassi, hanno frequentato il corso di formazione organizzato dalla Croce Rossa ottenendo l’autorizzazione a intervenire in caso di arresto cardiaco improvviso con l’utilizzo del defibrillatore. Caldirola defibrillatore

In alta Val Curone, a 1.100 metri sul livello del mare, Caldirola durante l’estate – e, nei fine settimana, anche in altre stagioni dell’anno – è meta di bikers da tutta la provincia e da fuori, grazie al bike park con le piste per il downhill in mountain bike, le stesse dove d’inverno, neve permettendo, si possono praticare lo sci e gli sport invernali.