A Cantalupo apre “Spazio Torre”, un luogo d’incontro rivolto alla collettività

L’inaugurazione è prevista per venerdì 29 dicembre alle ore 15

0
1379
La Biblioteca il giorno dell'intitolazione a Carlo Torre
Il torrente Borbera in piena

“Casa Spinola” a Cantalupo Ligure, ristrutturata all’inizio del terzo millennio, è una bella residenza nobiliare che risale al ‘600 di proprietà comunale. L’amministrazione ha allestito in questa struttura la Biblioteca nella quale sono presenti alcune migliaia di volumi, tra narrativa, saggistica ed editoria locale. Nel febbraio del 2013 la Biblioteca è stata dedicata a Carlo Torre, documentarista, fotografo e regista. Torre, originario della Val Borbera, alla sua terra ha dedicato numerosi filmati, documentando anche momenti difficili, come “La paura corre sull’acqua” che riporta magistralmente l’alluvione del settembre 1993.

Nel 2012 a “Casa Spinola” è sorto il Centro di Documentazione “Memoria delle Alpi”, un progetto di memoria resistenziale, riferita al territorio delle Alpi fra Italia, Francia e Svizzera, nella sua dimensione transfrontaliera. Nel progetto è stato inserito anche un lembo dell’Appennino ligure-piemontese, compreso tra la valle dell’Erro attorno al comune di Ponzone; la Val Lemme nella zona della Benedica e le Valli Curone, Borbera e Spinti, luoghi in cui si sono svolti fatti tra i più rilevanti della lotta di Liberazione. All’interno del Centro è conservata la documentazione cartacea de “I sentieri della libertà”, gli itinerari storici dedicati alla seconda guerra mondiale, alla Resistenza e alla deportazione nel periodo compreso tra il 1938 e il 1945.

Inoltre a Casa Spinola è allestita la mostra sul “Disarmo”.

Da un paio d’anni, Casa Spinola è stata un po’ trascurata ma, ora un gruppo di abitanti della Valle, che a breve si costituiranno in associazione, ne ha preso le redini per far rivivere questo luogo.

Ne parliamo con una dei volontari, Simona Lisco.

Come nasce l’iniziativa?

La spinta iniziale che ha fatto muovere i primi passi nella realizzazione del progetto che poi si è concretizzato come Spazio Torre, è stata la mancanza di un posto di aggregazione per gli abitanti della Valle, dove potersi riunire per partecipare a eventi socio culturali. La riscoperta della biblioteca comunale Carlo Torre di Cantalupo Ligure, a lungo lasciata incustodita, ha dato il via al progetto, prima come recupero e valorizzazione del patrimonio letterario, storico e artistico della struttura stessa e, quindi, di ripristino della sua naturale funzione di biblioteca; in un secondo tempo, come contenitore integrato di eventi di natura culturale finalizzati a migliorare, sviluppare, arricchire le relazioni interpersonali, accrescere, stimolare e condividere le esperienze di vita fra le diverse generazioni.

A chi è rivolta?

L’iniziativa si rivolge a tutti gli abitanti della Valle, con particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi, ma anche alle mamme e ai nonni. La cultura, si sa, non ammette esclusione, anzi! La volontà è quella di creare un posto dove idee, iniziative, progetti possano circolare liberamente e allo stesso modo essere fruiti. La collaborazione con gli Enti Comunali e le Pro Loco, accrescono il senso di appartenenza di questo progetto alla comunità, creando un ponte sinergico tra l’Associazione responsabile del progetto Spazio Torre e le Istituzioni, in un dialogo aperto e condiviso. Ci auguriamo, però, che la creazione di un luogo vivo e attivo su questo fronte possa produrre anche un turismo culturale che trascenda i confini locali e allarghi i suoi orizzonti ad altre realtà.

Cosa dovremmo aspettarci dallo spazio nei prossimi mesi?

Lo Spazio Torre ha una duplice funzione: quella di biblioteca comunale e quella di Spazio Eventi. Essendo tutto il lavoro opera di volontariato, per il momento la biblioteca aprirà un giorno alla settimana: ogni mercoledì dalle 16.00 alle 18.00. In quel frangente, chi lo desiderasse, potrà prendere in prestito libri o semplicemente recarsi presso lo spazio a leggere o studiare. Inoltre verrà organizzato un micro corso di lettura espressiva pensato per i bambini della scuola primaria, al fine di rendere la lettura un momento di gioco, soprattutto per quanti si avvicinano ad essa per la prima volta. Il desiderio è che i bambini e i ragazzi della zona possano riconoscere nello Spazio Torre un luogo dove ritrovarsi per condividere studio e interessi, o dove, semplicemente, stare insieme. In quanto Spazio Eventi, l’intento è quello di organizzare un evento al mese, spaziando dalle letture animate, agli spettacoli teatrali, dalla presentazione e degustazioni di prodotti enogastronomici locali a piccoli concerti o aperitivi letterari, dalla presentazione di libri a cineforum, da laboratori di pittura a quelli di geologia. La volontà è quella di arrivare a proporre una sempre più ricca offerta di eventi e momenti di aggregazione. C’è molto lavoro da fare, ma c’è anche molta collaborazione e un grande entusiasmo. Noi siamo pronti ad aprire il nostro e il vostro Spazio Torre!”

“Spazio Torre” sarà inaugurato sabato 29 dicembre. Alle ore 15, presentazione del progetto Spazio Torre, alle 15, spettacolo teatrale per bambini “Giulieo e Rometta” e al termine, intorno alle 16.30, sarà offerta una merenda, accompagnata da vin brulè.

Per Info 340 9015488