A Grondona pastore denunciato per maltrattamento di animali

0
3259

Maltrattamento di animali. E’ questa l’accusa mossa a M.F. un pastore sessantasettenne di origine sarda, dai carabinieri del Nas (nuclei antisofisticazioni e sanità), che sono intervenuti, in seguito a una segnalazione, a Variana, frazione di Grondona, dove l’uomo vive da molti anni insieme alla sua famiglia in una casa concessa dal Comune, perché l’uomo risulta indigente.

I militari, insieme ai veterinari dell’Asl hanno accertato che gli animali, mucche, maiali e capre vivevano in condizioni di degrado in un’area posta nei pressi del cimitero del piccolo paese, cintata con materiale di recupero e con coperture pressoché inesistenti, tra ruderi e sporcizia. Il terreno, di proprietà della chiesa, era stato affittato dal vecchio parroco al pastore, circa una ventina d’anni fa. Al momento del controllo, i carabinieri non hanno trovato l’uomo che verosimilmente era al pascolo con le pecore, ma mancavano anche i cavalli. I militari hanno posto sotto sequestro il terreno e quel che resta dei cascinotti esistenti, mentre i veterinari hanno prelevato gli animali presenti che sono stati alloggiati in altro luogo, dove saranno accuditi con maggior cura.

Ora restano da prelevare  i cavalli e le pecore, circa una sessantina, anch’esse poste sotto sequestro, operazione che potrà essere portata a termine solo al rientro del pastore. Le indagini, ancora in una fase preliminare, devono verificare, tra l’altro, se l’uomo abbia allontanato di proposito pecore e cavalli per evitarne il sequestro.