A Sardigliano (e non solo) una petizione contro i cinghiali fra le case.

Nei paesi dove è stata installata la recinzione anti peste suina gli animali si concentrano nei centri abitati. La raccolta firme per chiedere di risolvere la situazione

0
637

Una petizione per chiedere di risolvere il problema della presenza dei cinghiali nei paesi. Da tempo, in particolare a Sardigliano ma anche in altri paesi vicini, con l’installazione della recinzione anti peste suina gli animali si concentrano fra le case, incapaci di tornare nei boschi proprio a causa della barriera, in più punto danneggiata dagli stessi ungulati. Fra la popolazione, oltre ai disagi per i bidoni della spazzatura rovesciati, ci sono anche timori. Nelle settimane scorse il Comune di Sardigliano aveva chiesto e ottenuto l’intervento delle guardie venatorie provinciali, che finora hanno abbattuto 31 cinghiali nelle battute organizzate di notte, ma il problema rimane. Così, è stata organizzata una raccolta firme indirizzata, tra gli altri, alla Provincia e alla Prefettura, iniziativa che già ottenuto parecchie adesioni non solo a Sardigliano ma anche a Cassano Spinola. Gli amministratori provinciali e i sindaci attendono intanto di incontrare il nuovo commissario per l’emergenza Peste suina, Vincenzo Caputo.