Doppio appuntamento al Forte di Gavi in questo fine settimana lungo dell’Immacolata. Venerdì mattina, alle 11, è in programma l’inaugurazione della mostra “Scatole di latta e non solo…”, curata da Annamaria Aimone, direttrice del Forte, e da Maralba Focone Rovere e Antonella Pinna e allestita dal Polo museale del Piemonte. Un viaggio nei messaggi pubblicitari del secolo scorso attraverso questi curiosi oggetti per aprire la stagione di eventi 2017-2018 nella fortezza gaviese. Una collezione di contenitori per biscotti, dolci e caramelle messe a disposizione di collezionisti privati e che verrà illustrata dai volontari dell’associazione Amici del Forte, che contribuiranno all’evento, aperto fino al 6 gennaio, insieme agli Esercenti Gaviesi, alla pro loco e all’associazione Amici dell’Arte di Serravalle Scrivia.

La mostra si inserisce nell’edizione 2017 di Dolci Terre di Novi e sarà inaugurata, tra l’altro, con le lectio magistralis di Titti Garelli e Nadia Berta sul tema della collezione, moderate dalla giornalista Chiara Priante de La Stampa. Spazio anche alla musica con danze e ballate ispirate al ruolo della donna nel Medioevo proposte dal musicista Paolo Lova. Nell’occasione sarà presentato il bando di concorso realizzato per l’elaborazione del logo del Forte, voluto dal Polo museale del Piemonte in collaborazione con il Politecnico di Torino. Saranno esposti anche il presepe e l’albero di Natale. Sabato, invece, dalle 15,30 alle 17, la visita nella fortezza potrà essere molto particolare: prenotandosi al numero 011-7934750 o scrivendo all’indirizzo info@art-o.it si potrà prenotare una visita teatrale animata con gli attori dell’associazione Art.ò. L’evento si inserisce nel calendario di Museiamo, che prevede una serie di visite teatrali in musei e castelli, come castello di Agliè, il Museo nazionale del cinema, il Museo nazionale del Risorgimento e il Museo nazionale dell’automobile, tutti a Torino. A marzo, tappa al Museo Paleontologico di Ovada.