Al posto delle celebrazioni le serate informative e la gita alla Benedicta

0
732

TAGLIOLO MONFERRATO. Oggi alle 16 la73^ festa di Liberazione inizierà davanti al monumento ai Caduti, proseguirà al salone comunale con l’intervento di Federico Fornaro e la consegna delle copie della Costituzione ai ragazzi della leva del 2000.

PREDOSA. 25 Aprile anticipato a Predosa, dove il Comune ha organizzato due serate dedicate alla Costituzione, a cura del professor Massimo Cavino, docente di diritto costituzionale all’Università del Piemonte Orientale. L’iniziativa ha radunato la popolazione venerdì a Mantovana nella sede della Pro Loco e sabato al Fenalc di Castelferro.

BOSCO MARENGO. Il Comune di Bosco Marengo sceglie le iniziative scolastiche. In occasione della Festa di Liberazione organizza la gita degli alunni di quinta elementare e degli studenti della scuola media al sacrario della Benedicta. Era  in programma ieri, martedì 24 aprile, partenza alle 8 con il pullman Cit e lo scuolabus. Alunni e insegnanti a Bosio saranno accolti dal presidente dell’Isral Mariano Santaniello e dal sindaco Stefano Persano “Per un 25 aprile aprile dentro la storia e senza retorica”, dice il sindaco Gianfranco Gazzaniga, che ha organizzato la partenza di un pullman Cit e dello scuolabus alle 8 del 24 aprile.“Per un anniversario dentro la storia e senza retorica – dice il sindaco Gianfranco Gazzaniga – La gita fa parte del percorso avviato da questa amministrazione, per far conoscere ai ragazzi i fatti e i protagonisti locali della Resistenza”. L’anno scorso a scuola i ragazzi hanno ascoltato la testimonianza dell’ex partigiano Pasquale Sinefra. Nel 2016 il ricordo del 25 aprile approdò in Santa Croce, che diventerà sede di primo soccorso delle opere d’arte minacciate dalle calamità naturali e dalle guerre e rappresenta un ponte tra passato e futuro. Lì avvenne la proiezione del film documentario, mentre nella ricorrenza del 2015 per il primo 25 aprile da sindaco Gazzaniga scelse un libro ispirato.