Al via i lavori nelle scuole di viale Kennedy e alla media di viale De Gasperi

0
1305

L’anno scolastico volge al termine e cominciano i lavori nelle scuole per migliorare strutture e impianti. Stato e Regione sono fortemente in ritardo con i fondi per l’edilizia scolastica e così il Comune utilizzerà i risparmi dell’avanzo di amministrazione.

Nel Consiglio comunale di martedì 30 maggio è stata approvata la variazione del piano triennale degli investimenti che prevede, tra gli altri lavori, un importante intervento di sistemazione del plesso scolastico di viale Kennedy che ospita il Comprensivo B (scuola primaria Salvo D’Acquisto e media Patri) per un importo complessivo di 500 mila euro. Saranno eseguite opere di miglioramento strutturale per il rispetto del rischio sismico e di adeguamento degli impianti per il contenimento energetico, oltre a lavori di manutenzione generale dell’edificio (tinteggiature, sistemazione dei servizi igienici e dell’impianto di illuminazione).

Altri 50 mila euro sono previsti per completare la media di viale De Gasperi, che è stata aperta lo scorso anno in tempi record: sarà migliorata la zona esterna sistemando le aree verdi e reso più confortevole l’interno.

«Sin dall’insediamento le scuole sono state una delle priorità di questa amministrazione – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Davide Fara -. Per rendere le scuole più sicure e confortevoli siamo intervenuti sullo Scolastico di corso Romita, sulla scuola primaria Rodari e abbiamo realizzato la nuova scuola media di viale De Gasperi. Ora abbiamo stanziato le risorse per sistemare il Comprensivo B di viale Kennedy che non era ancora stato interessato da lavori di manutenzione e per completare le scuole medie di viale De Gasperi. Abbiamo deciso di ovviare ai forti ritardi dello Stato e della Regione nell’erogazione dei fondi per l’edilizia scolastica, destinando i risparmi che derivano dall’avanzo di amministrazione alla realizzazione di questi interventi per far fronte ai bisogni della cittadinanza».