Al via la nuova stagione teatrale nel rinnovato Teatro Giacometti

0
750

Atelier Giacometti è il nome scelto per la rassegna primaverile che, dal 12 aprile,  avrà come protagonisti, nel rinnovato Teatro Giacometti, gli spettacoli delle compagnie teatrali del territorio.

«La stagione pensata per questo palcoscenico – spiega l’Assessore alla cultura Andrea Sisti – affiancherà quella del Teatro Marenco. Vogliamo che, proprio come un atelier aperto al contributo di tutti, il Giacometti diventi un laboratorio di idee e di creatività, a vantaggio soprattutto dei giovani».

I lavori hanno riguardato la sostituzione degli arredi e di tutte le 300 poltrone della sala, il ripristino del sipario, il riposizionamento di nuove luci di scena e l’acquisto di un impianto audio, il rifacimento del foyer e dei camerini, l’imbiancatura dei locali. Gran parte delle vecchie poltrone non sono andate buttate, ma, in una prospettiva di economia circolare e di riutilizzo e ricondizionamento, sono state recuperate e ritirate dalla Caritas di Tortona, che le restaurerà in un proprio laboratorio.

«Per riaprire il Teatro abbiamo dovuto fare delle scelte e dare delle priorità. – Ha dichiarato il Sindaco Gian Paolo CabellaLa facciata del teatro è la stessa, sulla quale abbiamo comunque la volontà di intervenire, ma all’interno gli spazi sono completamente rinnovati, sicuri e funzionali per essere utilizzati non solo dalle scuole della città, ma anche dalle compagnie teatrali e dalle scuole di musica e danza che avranno un palcoscenico su cui esibirsi. Il Teatro Giacometti diventerà una nuova casa per tutti, permettendo alle compagnie di proporre la propria arte».

L’intera opera di rifacimento degli spazi è costata poco meno di 100 mila euro ed è stata finanziata quasi interamente da fondi Covid nell’ottica del “Patto educativo di comunità”, strumento per contrastare gli effetti negativi causati dalla pandemia nei confronti delle giovani generazioni.

«Per le Scuole di Novi si tratta di una opportunità preziosa – afferma Michele Maranzana, dirigente del Liceo Amaldi – anzitutto come concretizzazione di un Patto educativo di Comunità che ci unisce tutti. Il Giacometti restituisce alle scuole l’opportunità di fare cultura con la cittadinanza, essere motore di eventi legati ai saperi e alle arti in cui realizzare la propria vocazione verso una “terza missione” sul territorio. Infine, ma non meno importante, è uno spazio dove poter nuovamente gestire in sicurezza i momenti assembleari e collegiali che i distanziamenti legati all’emergenza pandemica avevano reso impossibili dentro gli edifici scolastici».

Si inizia  il 12 aprile, alle 10 con “Progetto Legalità e contrasto alle mafie” I.I.S. Ciampini Boccardo.                                                                                                                          Il 29 aprile, alle 10, matinée per le scuole con Frida, Teatro del Rimbombo, si replica alle 21. Il 6 maggio in cartellone Più su di quaggiù. Naif. Lo spettacolo per le scuole  è alle 10, in replica alle 21.                                                                                                                  13 maggio, ore 21,  Caffè Cantante , Teatro del Rimbombo.                                              20 maggio, ore 21, Magus, Teatro della Juta, intro/estro.                                                      27 maggio, ore 21 – Piportami là dove mi sono perso,Officine Gorilla.                                 4 giugno, ore 21 – Vestiti su misura, I Matt’attori.                                                  10-11-12 giugno, ore 21- Scuola di Danza e Teatro Showlab.                                          16 giugno, ore 21 – Scuola di danza Asd Roberta Borello.                                                  18 giugno, ore 21 – Puntoacapo Studio danza Asd.