Al via la quattordicesima edizione delle Porte di Pietra

    0
    484

    Le previsioni meteo non promettono il sole, anzi, ma la quattordicesima edizione  de “Le porte di pietra”, la manifestazione sportiva organizzata da “Gli Orsi”, non si ferma. Domani il via al principale appuntamento del calendario del trail running italiano; quattro gare e quattro percorsi diversi, con quattro difficoltà differenti.  Cantalupo Ligure, sede dell’evento, anche quest’anno, sarà popolato da atleti, provenienti da tutte le regioni italiane.

    L’appuntamento è per domani venerdì 17 maggio,  quando alle 20 partirà la prima gara, la più impegnativa: “I villaggi di pietra”, 108 chilometri di corsa in un in ambiente naturale, che percorre i sentieri del comprensorio della Val Borbera, Valle Spinti e della Val Curone con partenza ed arrivo a Cantalupo Ligure toccando angoli più suggestivi di queste magnifiche vallate. Il  percorso in parte ricalca il tracciato delle Porte di Pietra, ma è arricchito dal passaggio attraverso il fascino dei villaggi fantasma situati nella Valle dei Campassi: Casoni,  Reneuzi e Ferrazza. Nel tracciato è stato incluso un tratto della “Via Saia”, il sentiero che percorre una delle antiche vie del sale che collegavano la Pianura Padana al Mar Ligure. L’arrivo del primo concorrente  è previsto per le 9.30 del mattino.

    Sabato 18 maggio, alle 7 del mattino prenderà il via la competizione che dà il nome all’evento, “Le Porte di Pietra,  73 chilometri di percorso senza toccare asfalto, a questa gara alle 10 del mattino seguirà “Le Finestre di Pietra”: 45 chilometri, mentre nel pomeriggio alle 16 dalla piazza di Cabella Ligure, scatterà lo start della gara più leggera, “La Cabella-Cantalupo”; circa 15 chilometri su un percorso facile, senza difficoltà tecnica; una gara ideata per permettere a tutti di sperimentare la corsa trail, avvicinandosi atleticamente e mentalmente alle altre gare più impegnative. La Cabella Cantalupo nasce dall’idea di voler congiungere i due principali paesi della Val Borbera passando per i sentieri che ne creano il collegamento storico. Alla corsa potranno partecipare anche i giovani atleti che abbiano almeno compiuto il sedicesimo anno di età. La Cabella-Cantalupo è aperta anche, in forma non competitiva, ai camminatori e agli escursionisti.

    L’arrivo del vincitore delle “Finestre di Pietra” è previsto intorno alle 14, mezz’ora più tardi, verso le 14.30 quello delle “Porte di Pietra” e alle 17.30 arriverà il primo classificato della “Cabella Cantalupo”. Le premiazioni degli atleti di tutte le categorie inizieranno alle ore 18.

    Come di consueto i commercianti  di Cantalupo Ligure, accoglieranno gli atleti, i loro accompagnatori e tutti coloro che parteciperanno all’evento, con le loro creative installazioni, posizionate al belvedere di Pertuso e sulla piazza del paese. Nelle foto le loro realizzazioni.