Anche i piccoli Comuni viaggiano in rete grazie a Eolo

0
328

Eolo operatore nella fornitura di connettività tramite tecnologia FWA – fixed wireless access, rafforza la sua presenza ad Alessandria e provincia grazie al piano di potenziamento infrastrutturale da 150 milioni di euro per annullare il digital divide in Italia e portare la connessione ultra veloce in tutte le aree del Paese che ancora ne sono prive.

In seguito agli investimenti sul territorio, EOLO ha potenziato la connessione in 31 comuni nel territorio di Alessandria: Alessandria, Basaluzzo, Bassignana, Bosco Marengo, Camino, Coniolo, Frugarolo, Montecastello, Morano sul Po, Novi Ligure, Pasturana, Pietra Marazzi, Pontestura, Pozzolo Formigaro, Rivarone, Tassarolo, Alluvioni Piovera, Camagna Monferrato, Conzano, Mirabello Monferrato, Montaldeo, Occimiano, Roccaforte Ligure, Rosignano Monferrato, Terruggia, Borghetto di Borbera, Carbonara Scrivia, Fubine Monferrato, Masio, Tortona e Villaromagnano con connessione fino a 100 mb.

Grazie a queste prestazioni, gli abitanti e le imprese di questi Comuni potranno sfruttare tutte le potenzialità della rete e consentire l’effettivo sviluppo di tutti i servizi connessi alla rete internet.

“Siamo partiti da un piccolo Comune e da oltre 15 anni lavoriamo per portare la connettività dove gli altri operatori non arrivano. Il nostro obiettivo è quello di abbattere definitivamente il digital divide e fornire l’accesso a internet ultraveloce a tutti. Garantire una connessione stabile e veloce vuol dire rilanciare l’attrattività dei territori e proiettarli nel futuro, poiché in un mondo sempre più digitale nessuno deve rimanere indietro” dichiara Luca Spada, fondatore e Amministratore Delegato di EoloCome Eolo abbiamo fatto della lotta al Digital Divide la nostra missione di vita, cambiando anche il nostro status giuridico e diventando una Società Benefit. Il nostro modo di fare business infatti getta le sue radici nell’idea che un’azienda possa essere forte e resiliente solo se è forte e resiliente il contesto in cui opera. Per questo abbiamo messo ufficialmente nel nostro statuto l’obiettivo di avere un impatto positivo nei territori dove operiamo”.