Oggi sabato 14 aprile e domani domenica 15 aprile sulla lineaGenova-Ovada-Acqui Terme la circolazione dei treni èmodificata per lavori di potenziamento infrastrutturale nel Nodo di Genova. Funzionano bus sostitutivi nella tratta Genova-Ovada e nuovi treni nella tratta Ovada-Acqui. In mattinata sono partiti sei treni regionaliper Genova Principe: alle 06.10, alle 07.03, 09.17, 11.19, 12.17, 13.17. Tutti e sei hanno fatto coincidenza con sei coppie bus in partenza da Ovada alle 6.38, 07.36, 09.45, 11.47, 12.45, 13.45. Ad ogni orario corrispondono due bus, perché uno segue il percorso più breve in autostrada e l’altro ricalca le fermate del regionale: Rossiglione, Campo Ligure, Genova Cornigliano, Sampierdarena, Principe.

Stesso schema nel pomeriggio: il primo treno da Acqui era alle 14.17, ha fatto coincidenza con i bus in partenza da Ovada alle 14.45 ed è arrivato a Principe alle 15.41, scegliendo il percorso in autostrada,  alle 15.55 optando per le fermate in valle Stura. Le altre Partenze: da Acqui alle 16.17 e da Ovada alle 16.45; 17. 17 e 17.47; 18.17 e 18.45; ultima partenza da Acqui alle 20.40 e coincidenza alle 21.08 a Ovada con capolinea a Principe alle 22,10, oppure alle 22.24 a seconda del bus.

Soltanto oggi, sabato, 4 bus sono partiti da Brignole, fra le ore 5.47 e le 07.05. Altre 5 coppie di bus dalle 10.02 alle 13.19 hanno garantito  la coincidenza con i restanti treni della mattina in partenza da Ovada per Acqui: alle 10.16, 11.16, 12.13, 13.16, 14.18. Al pomeriggio il primo bus da Principe è partito alle 14.02 e in alternativa alle 14.17 per Ovada, da qui il primo treno per Acqui alle 15.16. I bus successivi sono stati  alle 15.58, 16.04, 16.13, che a Ovada troveranno due treni ravvicinati alle 17.13 e alle 17.18. Si procederà con altre 4 coppie di bus. Gli ultimi due viaggi da Genova partiranno da Brignole alle 20.23 e alle 20.38, a Ovada agganceranno l’ultimo treno delle 21.43 con arrivo ad Acqui alle 22.06.

Stesso schema per la domenica.  Il vero problema per i viaggiatori del Comitato in difesa dei pendolari delle Valli Stura e Orba non è la tanto la breve modifica dell’orario per lavori, ma è la generale carenza dei servizi. Non solo su questa linea. La Provincia, al fine di poter attivare una linea senza fermate intermedie tra Alessandria e Milano, promuove una raccolta firme a cui aderisce anche il Comune di Ovada. “In considerazione di possibili benefici futuri per il nostro territorio, ricordiamo ai cittadini che è possibile sottoscrivere la consultazione popolare sino al 13 giugno 2018 all’Ufficio Segreteria”, è l’invito del sindaco Paolo Lantero.