orchestra giovanile del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino

TORTONA

 

La Traviata di Giuseppe Verdi, una delle opere più popolari al mondo, andrà in scena al Teatro Civico sabato 18 maggio, alle 21, nell’allestimento con scenografia e costumi dell’Accademia Lorenzo Perosi, con il coro dell’Accademia, il corpo di ballo della scuola di danza Danzarte e il cast che ha portato al successo, lo scorso anno, sullo stesso palcoscenico, la Madama Butterfly, diretti dal maestro Umberto Battegazzore. L’opera racconta la storia della cortigiana parigina Violetta (il soprano giapponese Tomoko Okabe)e del suo amore proibito con Alfredo Germont (tenore Pier Francesco Bollani). Il loro romantico idillio in campagna termina improvvisamente quando Giorgio (baritono Marco Alampi), il padre di Alfredo, turbato dalla loro relazione scandalosa, convince Violetta a lasciare Alfredo per il bene della sua famiglia, pur sapendo che Violetta è seriamente malata. Alfredo, sconvolto, viene a conoscenza della verità solo quando Violetta è ormai sul letto di morte. Altri interpreti: Valerio Perna nelle vesti di Gastone, il visconte; Sara Bonini nel duplice ruolo di Flora e Annina; Renzo Curone sarà il barone Douphol; Piero Santi il marchese Dobigny; Ruggero Rizzi il dottor Grenvil, mentre Alessandro Bergaglio sarà Giuseppe. Info e biglietti al Teatro Civico (tel. 0131 820195).

Sabato 18 maggio, in occasione della Notte dei Musei, apertura straordinaria di Palazzo Guidobono, in piazza Arzano, dalle 21 alle 23, per scoprire chi “abita” al museo. Dopo l’anteprima di Santa Croce, sarà una nuova ulteriore occasione per le famiglie tortonesi di esplorare «Un Museo in cantiere nell’insolito fascino notturno, ma anche per visitare la collezione di ritratti, appartenente alle civiche raccolte artistiche e storiche, e la mostra fotografica dedicata a Fausto Coppi. Sono inoltre previste attività dedicate ai bambini. Anche la Pinacoteca della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, in corso Leoniero 2, garantirà l’apertura straordinaria con accesso libero a partire dalle 21. Per l’occasione i visitatori saranno accompagnati, con la narrazione di Francesca Pasino, alla scoperta di un capolavoro del maestro divisionista Angelo Morbelli. Una ballata tra colori e note sulla musica di Lorenzo Jovanotti farà da cornice alla serata. La Notte dei Musei di Tortona sarà introdotta da un’apertura pomeridiana straordinaria della mostra realizzata dal Gruppo 7 «Il senso dei cammini», allestita nel suggestivo chiostro del Museo diocesano, in via Seminario 7, dove sabato 18 maggio verrà proposta alle 17,30 una visita guidata gratuita.

«Tavole italiane sullo schermo, ovvero Il cinema che nutre» è il titolo della conversazione-reading con Loretta Ortolani, Nuccio Lodato e Roberto Santagostino che il Circolo del Cinema di Tortona organizza alla Libreria Namastè, sabato 18 maggio alle 18,30. Una carrellata per porre in evidenza come, quando e quanto il tema del cibo abbia saputo e potuto affacciarsi nella narrazione del cinema italiano: dal problema della fame, ad esempio tra guerra e dopoguerra immediato, fino al culto delle ricercatezze gastronomiche che caratterizzano la contemporaneità stretta nostra, alla faccia dei non pochi rimasti allo stadio precedente… Il discorso verrà via via supportato con riferimenti a film, tv e teatro. E arricchito con letture di testi.

Sabato 18 maggio, con partenza da piazza Malaspina, «Tutti in bici con la CRI», pedalata non agonistica per la promozione di stili di vita sani e la riscoperta del territorio cittadino. Ritrovo alle 16, iscrizione e partenza alle 16,30; dopo un percorso facile all’interno della città (segnalato e sicuro) si rientra al punto di partenza per un momento di ristoro dedicato a tutti i partecipanti. I minori dovranno essere muniti di casco di sicurezza e accompagnati dai genitori.

Domenica 19 maggio, alle 21, all’Abbazia di Rivalta Scrivia, primo concerto del Festival delle orchestre giovanili, con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino diretto dal Maestro Giuseppe Ratti (nella foto), organizzato da Perosi 60: Tortona città della musica. In programma la Suite n.5 «Tortona» per orchestra di Lorenzo Perosi, il Concerto n. 23 il La maggiore K488 per pianoforte e orchestra (solista Claudio Barra) e la Sinfonia n.100 in Sol maggiore di Haydn. Ingresso gratuito.

Al Museo Orsi fino al 26 maggio, 5° Festival delle boccette: partite e tornei su dieci biliardi con panno nuovo, tutte le sere dalle 21, sabato dalle 14 e domenica dalle 9. Premiazioni finali. Ingresso libero e gratuito.

Fino al 16 giugno, al primo piano di Palazzo Guidobono, si può visitare la mostra fotografica «Fausto Coppi – La grandezza del mito». Nel centenario della nascita, l’esposizione riproduce la raccolta di foto del Campionissimo scattate da Walter Breveglieri, scomparso nel 2000, per tanti anni fotografo ufficiale e grande appassionato di Coppi, raccolte in un volume pubblicato dalla casa editrice Minerva. Le immagini lo immortalano impegnato nelle storiche scalate, come quella tra due muri di neve allo Stelvio, e nei trionfi del Giro d’Italia e del Tour de France, ma ritraggono anche l’affetto dei tifosi, momenti di vita familiare e di quotidianità, che Breveglieri ha saputo cogliere. Gli appassionati di ciclismo che seguiranno il passaggio della tappa del Giro d’Italia il prossimo 22 maggio a Tortona, avranno così anche l’occasione di rivivere le imprese sportive del Campionissimo. Orari: giovedì e venerdì dalle 15,30 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19.

Lunedì 20 maggio, alle 21, al Teatro Civico di Tortona, andrà in scena «L’isola di plastica», promosso da Srt e finanziato anche da Conai e Csr. Sul palco artisti come I Bigcake, Carlo Aonzo (mandolinista), Loris Lombardo (percussionista), il Quartetto d’archi di Voghera, Marco Cortona e Matteo Borio (fiati), insieme al Coro delle voci bianche dell’associazione Lavagnino di Gavi, daranno vita ad un concerto, diretto dal maestro Carlo Chiddemi, in cui saranno eseguiti brani musicali con strumenti tradizionali e strumenti realizzati con materiale di riciclo. Lo spettacolo è l’epilogo delle attività didattiche che Srt (società pubblica che tratta il recupero e lo smaltimento dei rifiuti) sta portando avanti nelle scuole dell’Acquese, Novese, Ovadese e Tortonese, un progetto, nato in collaborazione con il maestro Chiddemi e l’associazione Lavagnino, che ha lo scopo di raccontare, attraverso un percorso artistico e creativo, come sia fondamentale diffondere, con l’aiuto di nuovi codici comunicativi, i concetti cardine di una buona educazione ambientale.

Lunedì 20 e martedì 21 maggio, nella sala polifunzionale del Comune, si terranno gli spettacoli musicali di fine anno degli alunni della scuola primaria Salvo D’Acquisto dell’Istituto comprensivo Tortona B «Progetto Sinfonia Derthona III Acqua, Aria, Terra, Fuoco», testi originali a cura delle classi di Italiano e Scienze, direzione e composizioni di Alberto Defrancisci. Il programma: lunedì alle 17 si esibiranno le classi prime, alle 19 le terze e alle 21 le quinte; martedì alle 19 le seconde e alle 21 le quarte. Mercoledì 22 maggio poi, nel salone del Centro Mater Dei, in via Don Sparpaglione, sarà la volta degli alunni delle quinte e della scuola media Mario Patri con uno spettacolo a cura degli insegnanti di Musica e Danza e con la partecipazione del gruppo di danza sportiva. Alle 18, si esibiranno le classi 5A, 1A-1C, 3A-3C; alle 21 sarà la volta delle classi 5B-5C, 1B-1D e 3B-3D.

 

VOLPEDO

 

«Il fienile» una delle opere più importanti di Giuseppe Pellizza rimasta in collezione privata per oltre un secolo (e quindi raramente visibile), sarà esposta per un solo giorno alle Gallerie Maspes di Milano, in via Manzoni 45, sabato 18 maggio, dalle 10 alle 20, in attesa dell’esposizione a Volpedo nello studio del pittore dal 2 al 30 giugno, con inaugurazione sabato 1° giugno alle 17. E’ una tela di dimensioni 133×243,5 cm riportata al suo originale splendore grazie a un intervento di restauro, presentata nella sua cornice originale, assente nell’ultima delle rare esposizioni dell’opera (Torino, Gam, 1999-2000) e rimontata per l’occasione. A Volpedo si potrà confrontare direttamente il fienile del dipinto con il luogo fisico, ovvero il fienile di casa, ancora esistente a pochi passi dallo studio. La mostra, curata da Aurora Scotti, studiosa dell’opera di Pellizza e autrice del catalogo generale del pittore, e dall’Associazione Pellizza da Volpedo, è organizzata dalle Gallerie Maspes di Milano con il patrocinio del Comune di Volpedo.

 

CASTELLANIA

 

Lunedì 20 maggio, alle 17,30, «Una sera a casa di Fausto»: nel centenario della nascita, il paese natale di Fausto Coppi apre le porte di casa del Campionissimo e il museo a lui dedicato per presentare «Coppi. L’ultimo mistero» con l’autore Paolo Viberti e in compagnia della giornalista Franca Giusti. L’incontro, gratuito, è stato organizzato da Arkadia Consortium e da ChaTo con il patrocinio del Comune di Castellania ed il sostegno dell’Asd Fausto e Serse Coppi a Castellania ed il ristorante il Grande Airone che offrono l’aperitivo. Per info e prenotazioni scrivere a [email protected]rtium.com o contattare il numero 3356563183.