Appuntamenti per il fine settimana a Novi Ligure e dintorni

Da Novi alla Val Borbera passando per Capanne di Marcarolo

0
716

Novi Ligure

Sarà Giancarlo Repetto con il suo nuovo romanzo, “Il diario del disincanto di J. J. Panama”, l’ospite di questa settimana della manifestazione culturale “La Torre di Carta”, fiera del libro e degli illustratori organizzata dal Comune di Novi Ligure in collaborazione con l’associazione culturale Librialsole. L’ appuntamento letterario è in agenda per sabato  6 aprile alle 18, come di consueto nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Pallavicini in via Giacometti 22. “Qual è la parte più malata del dolore? – Si chiede l’autore –  Forse il fatto che si lascia sentire ma non sapere e noi, uomini sapientes, ci troviamo impotenti”. Eppure, pagina dopo pagina, con il solo scudo dei propri pensieri, Panama deve affrontare il dolore più grande, quello della persona cara; e lo fa con umile saggezza, con la costanza di chi compie la coraggiosa scelta di amare la vita, anche quando questa scorre precipitosamente verso il nulla. In questa storia eminentemente umana di esistenze che si intrecciano, non sempre si comprendono ma spesso si accompagnano, il lettore può mettersi in viaggio al fianco del protagonista e guardare con occhi nuovi la vita che si dipana giorno per giorno, malgrado tutto. Lo stile nitido e chiaro e una prosa elegante e vivida sono i marchi di fabbrica di  Giancarlo Repetto.

Capanne di Marcarolo

L’ecomuseo di Cascina Moglioni

Smultronstället – il posto delle fragole”  è un’espressione svedese che indica il luogo della nostra giovinezza; il luogo dell’autenticità e, al contempo, dei sogni,  il luogo che ci costringe a fare i conti con quello che siamo diventati, che abbiamo perso, ma anche a non dimenticare ciò che ancora è possibile realizzare. Ecco perché è stato scelto questo titolo  per la mostra fotografica che, dal 7 aprile  sarà aperta al pubblico all’Ecomuseo di Cascina Moglioni situato all’interno del Parco di  Capanne di Marcarolo; un luogo che rappresenta un mondo semplice, vero e, allo stesso tempo, onirico, sospeso; uno spazio sicuro, nel quale è possibile ritrovare una dimensione individuale e collettiva autentica, capace di interrogarsi sulle grandi questioni dei nostri tempi.
L’esposizione fotografica ospiterà una rassegna di immagini in parte inedite, in parte provenienti da precedenti mostre che, dal 2007, sono state allestite negli spazi dell’ecomuseo oltre a una sezione dedicata agli scatti realizzati dai visitatori stessi.
Il racconto di un luogo con i suoi abitanti e i suoi ambienti naturali, fatto di ricordi, di pensieri e di sogni da condividere. I visitatori saranno coinvolti in un progetto di foto-crossing per cui potranno portare le loro fotografie storiche per lasciarle in esposizione all’Ecomuseo. A fine stagione, al termine della mostra, le foto verranno restituite ai legittimi proprietari insieme al video con la raccolta di tutte le foto esposte.
La mostra sarà visibile dal 7 aprile al 29 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19 tutte le domeniche e i giorni festivi; dal 1° giugno al 31 agosto dalle 14 alle 19 tutti i sabati e, su prenotazione, tutti i giorni dalle  10 alle 13 e dalle ore 14 alle ore 16 chiamando il numero 0143684777

Vignole Borbera

Continuano gli appuntamento con la grande poesia del territorio. A Vignole Borbera, sabato 6 aprile, sarà presentata l’ultima raccolta poetica del poeta saviglianese Sergio Gallo, Beccodilepre, l’antologia raccoglie testi editi e soprattutto inediti sul tema della montagna,  vista non solo come occasione di svago, ma anche ascesi personale, confronto con se stesso e la forza della natura, un’occasione per riscoprire il rapporto con essa e con gli altri uomini. “La cima è sacro tempio dove ritrovare la perduta armonia”, scrive l’autore che sarà presente insieme al suo editore Mauro Ferrari. L’incontro, condotto dalla scrittrice Cristina Raddavero che ha anche curato la postfazione, è in programma per le 18 nella Biblioteca civica Domenico Macaggi di via Roma.

 Borghetto Borbera  – Persi

La fiera di San Giuseppe, a Persi, frazione di Borghetto di Borbera, apre la stagione delle manifestazioni di piazza della Val Borbera. Come ogni anno, da 18 anni,  la via principale del borgo sarà sede di esposizioni di bestiame, trattori d’epoca, macchine agricole, attrezzature per il giardinaggio, che affiancheranno le bancarelle di artigianato e prodotti di eccellenza del territorio ligure – piemontese.
Inoltre, largo a degustazioni di frittelle e vini locali. Naturalmente non mancherà  uno spazio dedicato ai più piccini. L’appuntamento è per tutta la giornata di domenica 7 aprile.