Bassa Valle Scrivia: presto i risultati dello studio sull’incidenza dei tumori

Saranno presentati tra aprile e maggio a Castelnuovo, Sale e Pontecurone

0
1419
I volontari dell'associazione "Franca Cassola Pasquali" e la raccolta fondi "Le mele della salute" per finanziare i progetti della Senologia

Si è concluso lo studio sull’incidenza dei tumori in Bassa Valle Scrivia negli ultimi 30 anni. I risultati verranno presentati tra aprile e maggio nel corso di tre incontri aperti alla popolazione a Castelnuovo, Sale e Pontecurone, i centri più grandi.

«I risultati dell’indagine epidemiologica chiamata «Istantanea 048», finanziata dai 9 Comuni della Bassa Valle Scrivia in collaborazione con l’Asl Al – spiega la dottoressa Maria Grazia Pacquola, responsabile della Senologia dell’ospedale di Tortona -, sono stati presentati ai sindaci in un incontro in cui il dottor Gerardo Bonomo, statistico sanitario, il dottor Claudio Rabagliati, responsabile del Servizio di Epidemiologia e Prevenzione dell’Asl Al, hanno illustrato come hanno lavorato in questi diciotto mesi e cosa hanno trovato. Le fonti dei dati sono state scelte fra quelle più affidabili, lo studio ha riguardato le cause di mortalità dal 1980 al 2010 e le cause dei ricoveri ospedalieri, quindi la morbilità, dal 2008 al 2012».

E aggiunge: «A partire dalle tabelle, i grafici, le percentuali, i tassi, sarà interessante capire cosa quei numeri ci raccontano, cosa era quel territorio di circa 20.000 abitanti nel passato e cosa è adesso, cosa è cambiato e cosa non dobbiamo sottovalutare per non trovarci, dopo vent’anni, a dire “potevamo e dovevamo capire prima” (l’amianto ne è un esempio…)».

Questo percorso di conoscenza e di scelte dev’essere condiviso con i cittadini e con le forze produttive per dargli la giusta forza. L’idea dei sindaci è appunto quella di presentare i dati alla gente in tre incontri da programmare nei paesi con il maggior numero di abitanti, ai quali possono essere presenti anche quelli meno popolati.

I 9 Comuni della Bassa Valle Scrivia che hanno finanziato lo studio, ciascuno impegnando un euro per ogni abitante, sono: Alluvioni Cambiò, Alzano Scrivia, Castelnuovo Scrivia, Guazzora, Isola Sant’Antonio, Molino dei Torti, Piovera, Pontecurone e Sale. L’indagine ha lo scopo di scoprire eventuali campanelli d’allarme per capire come muoversi e di sollecitare l’attenzione per la salute e per l’ambiente. Un obiettivo al quale lavora da molti anni l’equipe multidisciplinare di Senologia dell’ospedale di Tortona, diretta dalla dottoressa Pacquola, impegnata con i suoi collaboratori nella ricerca, diagnosi e prevenzione del tumore alla mammella, con il sostegno dell’associazione castelnovese «Franca Cassola Pasquali» e dei suoi volontari.