Tornano a vincere i Grigi di mister Braglia che sotto un cielo molto “inglese” e contro un’avversaria dura a cedere, trova la vittoria numero 17 della propria stagione grazie al quattordicesimo centro di Bocalon, in scia a Pablo Gonzalez fermo a 16.

La rete arriva al 65°, grazie a una bella azione di Branca che fornisce al bomber alessandrino la palla giusta per una delle sue armi preferite: il colpo di testa. Imprendibile la sfera per l’esperto Pelizzoli. Alessandria che recrimina anche per un fallo di mano di Saber, quando il punteggio era ancora sullo 0-0.

La gioia per la vittoria che consente ai Grigi di ripartire nei risultati, è però funestata dall’infortunio occorso a uno dei perni della squadra di Braglia. Al 20° infatti Gonzalez è dovuto uscire per un duro colpo al ginocchio destro. Quali siano le condizioni del puntero argentino non è ancora chiaro, dal Moccagatta fanno sapere che: “Nei prossimi giorni il giocatore verrà sottoposto ai necessari accertamenti strumentali”.

Dagli altri campi

Come suddetto rallenta la Cremonese, alla quale non basta la doppietta di Belingheri per avere la meglio su una Carrarese in lotta salvezza. I grigiorossi vanno in vantaggio al 25°, Floriano accorcia su rigore al 39° e quasi a tempo scaduto tornano avanti con Maiorino. Nella ripresa, reazione dei toscani che pareggiano con Rolfini e ribaltano il parziale con Rosaia. Solo al 90° Belingheri salva i suoi impattando il punteggio.

Ne approfitta l’Arezzo che dopo lo scalpo dei Grigi, prevale anche sul Tuttocuoio, avversario di ben altro spessore. Moscardelli apre le marcature al 23°, poi nella ripresa, al 52° Bearzotti mette al sicuro il risultato e Polidori all’80° cala il tris che vale il secondo posto a -8 dall’Alessandria.

Pareggio incolore poi fra Livorno e Lucchese, in un derby che vede molto agonismo, ma poche emozioni. Gli Amaranto avrebbero anche avuto l’opportunità di indirizzare il match dalla propria parte, ma Maritato al 42° si fa parare il rigore calciando debolmente fra le braccia di Nobile.

Terzo risultato utile di fila per il Giana Erminio che dopo due derby dai quali ha racimolato ben 4 punti (pari col Como e vittoria sulla Cremonese), si dimostra corsaro anche fuori Lombardia andando a vincere a Pistoia con un inglese 0-2 che si concretizza già nel primo tempo con i gol di Chiarello al 12° e Perico al 45°.

Anche la Pro Piacenza sta vivendo un ottimo momento, come dimostra il filotto di 4 partite senza sconfitte. Con il Renate arriva una vittoria importante in chiave salvezza grazie alla decima rete di Pesenti in campionato. Male la Robur Siena al terzo ko di fila che ora, più che ai playoff deve restare lontano dai playout, mentre il Como resta nel “gruppone” in lotta per gli spareggi promozione.

Nelle zone basse della classifica, bene anche il Prato che grazie alla doppietta di Moncini supera una Viterbese in difficoltà in questa fase di campionato e scivolata al 9° posto; così come ritrova punti anche il Racing Roma, sempre ultima, ma che racimola un punto contro una diretta concorrente come il Pontedera. L’altra “Roma”, la Lupa, vince ad Olbia e si toglie momentaneamente dai guai, scavalcando la Carrarese e prendendosi l’ultimo posto salvezza a disposizione.