La strada provinciale 155 a Pratalborato (Capriata d’Orba) riaprirà a febbraio, salvo neve o ulteriori piogge intense. Il mese scorso la Provincia aveva parlato di fine dicembre per la riattivazione della viabilità grazie al ponte provvisorio previsto a monte del ponte travolto dalla piena dell’Albedosa a ottobre. Invece, ci vorranno altri due mesi di attesa per tornare alla normalità nella viabilità tra Novi Ligure e Ovada. Da ottobre tutto il traffico tra Novese, Ovadese e Acquese è stato dirottato sulla 179 per Predosa e sulla 185 tra Rocca Grimalda e Ovada, quest’ultima per altro caratterizzata da alcuni sottopassi ferroviari, un ostacolo per i mezzi pesanti. Nei giorni scorsi a Pratalborato sono iniziati i lavori per la costruzione delle due rampe di collegamento tra la strada provinciale e il ponte provvisorio, poi si procederà con la realizzazione delle fondazioni delle pile.

I lavori per il ponte provvisorio a Pratalborato

Come spiega la Provincia, i tempi si sono allungati a causa dell’iter progettuale e ora si spera nel bel tempo per poter proseguire l’intervento. Il manufatto sarà a doppia corsia e vi potranno transitare anche i mezzi pesanti. Il ponte provvisorio sarà aperto in attesa di ricostruire quello spazzato via il 21 ottobre: i fondi dovrebbero essere nei 17 milioni di euro stanziati dal governo per l’alluvione di ottobre.

CONDIVIDI
Articolo precedenteI Comuni soci ripianano il debito di 5 valli ma il cda resta (per un po’).
Articolo successivoLe Terre del Giarolo donano il pane per il pranzo di Natale di Sant’Egidio