Carrosio: da due anni attesi i soldi della Buona scuola di Renzi

203 mila euro assegnati nel 2015 per il piccolo plesso ma finora mai visti

0
1139
Carrosio, piazza don Levrero con le scuole

Uno dei tanti progetti annunciati dal governo Renzi sta mostrando le sue crepe, almeno dal punto di vista dei tempi di realizzazione. La famosa Buona scuola doveva elargire fondi a destra e a manca per le scuole ma, anche per i progetti che questi fondi li meritano, tocca attendere tempi biblici. È il caso di Carrosio, dove il Comune attende da due anni i soldi annunciati dal governo. Sono 203 mila euro che dovevano arrivare alla Regione per prendere la strada del piccolo comune vallemmino.

“Dal 2015 – ha spiegato il sindaco, Valerio Cassano, nell’ultima seduta del Consiglio comunale – attendiamo questi fondi. Il progetto era stato considerato finanziabile nell’ambito della Buona Scuola: l’edificio necessita infatti, tra l’altro, di un cappotto termico”. Nella scuola fino allo scorso anno scolastico c’erano due pluriclassi e in passato il Comune ha contrastato con successo i tentativi di chiusura del plesso. Ora l’amministrazione comunale ha stanziato altri 60 mila euro, arrivati sempre da Roma, per eseguire interventi sui soffitti e le strutture portanti in vista di lavori di carattere antisismico. In futuro il Comune intende utilizzare alcuni spazi dell’edificio per creare un ambulatorio medico. “Il nostro progetto – ha detto ancora il primo cittadino – è tra i primi classificati della seconda tranche di finanziamenti della Buona Scuola”. Quindi, si spera che i soldi arrivino. La variazione di bilancio per i 60 mila euro è stata votata anche dall’opposizione.