Carrosio: “No ai camion della Radimero nella notte”.

Il Comune ha chiesto di vietare il traffico pesante notturno dal sito della Tre Colli verso Arquata per il trasporto dei conci del Terzo valico

0
666

L’amministrazione comunale di Carrosio si presenterà stasera, mercoledì 19 settembre, alle 21, in Consiglio comunale con il parere depositato in Provincia a proposito del progetto della Radimero scarl per la produzione di conci prefabbricati nel sito della Tre Colli. L’assemblea si esprimerà sui documenti depositati dalla società che sta scavando, ad Arquata Scrivia, il tunnel del Terzo valico e che necessita della produzione di conci in cemento armato, prevista negli spazi affittati dalla Tre Colli e in altri edifici ancora da costruire. Un’attività che sulla carta andrà avanti per tre anni generando 80 camion al giorno, compresa la notte, tra Carrosio e Arquata e che suscita qualche perplessità anche da parte del Comune, favorevole al Terzo valico.

Nel parere già depositato, infatti, l’amministrazione comunale ha chiesto che il traffico pesante venga sospeso nelle ore notturne poiché potrebbe recare disturbo alle abitazioni vicine allo stabilimento e a quelle lungo la strada provinciale 160. Anche le lavorazioni nei turni di notte sollevano perplessità: infatti il parere chiede “particolare attenzione” al problema del rumore. Inoltre, secondo il Comune, la Radimero scarl dovrà farsi carico della manutenzione ordinaria e straordinaria della strada comunale utilizzata per arrivare alla Tre Colli e una fidejussione bancaria a garanzia dei ripristini. L’amministrazione comunale ha infine chiesto l’impiego da parte della Radimero di personale residente a Carrosio, sottolineando come nei cantieri del Terzo valico finora, nonostante gli intenti, non sia occupato nessun carrosiano. Dopo il Consiglio di stasera sarà convocata una seconda seduta della conferenza dei servizi.