Carrosio. Trovato un lupo agonizzante, avvelenato dai bocconi

0
2596

Ancora un lupo morto, questa volta a differenza dell’esemplare investito da un’auto in Val Curone, non si tratta di un incidente, ma della pratica vigliacca perpetrata dai soliti ignoti, o forse meglio sarebbe dire i soliti idioti, che disseminano il territorio di bocconi avvelenati, colpendo animali innocenti che come natura vorrebbe, dovrebbero vivere nel loro habitat, senza dover subire le conseguenze della cattiveria umana. Il lupo è stato trovato agonizzante da un escursionista, nei boschi di Carrosio nei pressi  alla chiesetta di Meo,

L’escursionista ha allertato i carabinieri forestali di Gavi  che, insieme al nucleo faunistico venatorio della Provincia , hanno capito che si trattava di avvelenamento,  presentava infatti,  i classici segni dell’avvelenamento, bava, vomito, convulsioni, diagnosi confermata dal veterinario accorso immediatamente, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare, l’animale è morto.  Ora il lupo verrà portato all’Università di Torino per l’autopsia di rito ma già la sintomatologia lascia pochi dubbi.

Nelle scorse settimane, alcuni abitanti della zona compresa tra Carrosio e Pratolungo di Gavi, con la stessa pratica criminale hanno perso i loro amici a quattro zampe, anche questi animali domestici sono morti tra atroci sofferenze.