Giornate come quelle dell’8 giugno a Giarole se ne vedono poche in provincia. Centinaia di atleti di ogni età, dall’under 6 agli ‘old’ si sono avvicendati al CUSPO Rugby Park dal mattino alla seraper una grande festa dedicata al rugby. La terza edizione della festa di fine anno della sezione rugby del CUS Piemonte Orientale è stata un successo di partecipanti: sportivi, genitori e simpatizzanti hanno contribuito alla buona riuscita della giornata, dimostrando nei fatti quanto siano attaccati al progetto rugbistico in continua espansione (a settembre l’inaugurazione dellanuova Casa del Rugby ad Alessandria).

“Nonostante fossimo già oltre la fine di molti dei campionati i ragazzi hanno dimostrato ancoradi avere molta voglia di giocare e di competere e per ricordare Dario Dolcino”, dice il responsabile tecnico Lorenzo Nosenzo, “Un amico del CUSPO e per alcuni un grande allenatore: il rugby è anche questo”. Hanno partecipatole società partners della Rugby AcademyParrocchia Santa Rita Junior Rugby, ASD Rugby Sant’Andrea di Vercelli, Acqui Rugby Septebrium (per il progetto Black Herons – U16) e Apd Alessandria Rugby.

La giornata è proseguita con il touch rugby maschile e femminile delle Bonardas. In campo si è vista determinazione e grinta con gli amici del Cus Pavia e de Le Frecce. Da segnalare l’ingresso in campo di Venusia Adamo, Francesco Galluzzo e Noureddune Arroub all’esordio sportivo nel rugby touch.

Una giornata significativa per Patrizia Raffaelli, pilastro della CUSPO Rugby Academy e delle Bonardas, un momento di ricordi e sostegno.

Bonardas in questo anno sono cresciuti ed hanno consolidato l’identità del team, dimostrando di evolversi e creare positività. L’ingresso dei papà in squadra è stato il primo passo perintegrare la realtà di ‘old’. Un grazie a Liborio Governale Massimo Zogno Alfredo de Crescenzo Giuseppe Mirabella e Michele Carpani pionieri nel Rugby Touch. A Patrizia Tramarin il merito di essere stata la prima a crederci e l’unica a non mollare mai.

La bella giornata di sole non ha impedito alle nostre atlete seniores femminile di cimentarsi in una partita dimostrativa che comunque non è stata priva di momenti di agonismo veri, per ildivertimento del pubblico. “L’incontro ha denotato una crescita costante dal punto di vistatecnico/tattico della nostra squadra femminile”. Ha commentato il DS Gianni Borrelli.

Ospite della giornata, Danilo Fischietti delle Zebre Rugby, miglior giocatore del Campionato TOP12, che si è intrattenuto al campo con gli atleti e le giovani promesse della palla ovale. La Presidentessa del CUSPO Alice Cometti e il Segretario Generale Alessio Giacomini lo hanno omaggiato con la t-shirt della sezione rugbistica.

L’Under 14, infine, ha giocato la sua ultima partita di campionato in una cornice di pubblico e difesta invidiabile: contro i cugini dell’Acqui, gli Aironi hanno vinto con due punti di scarto, onorando fino all’ultimo l’impegno stagionale preso. Soddisfazione dal coach Alessandro Morello che elogia Samuel, il ragazzo andato in meta: “Parte di questi ragazzi saliranno in under16 e li ritroveremo nei Black Herons per proseguire la crescita sportiva nelle file del CUSPO”.

Il CUSPO Rugby Festival serve inoltre a tirare un po’ le somme della stagione per programmarequelle future.
A commentare la giornata, il Segretario Generale del CUSPO, Alessio Giacomini: “Il successo diquesto evento si basa sulla comunione di intenti tra le componenti della società (dirigenti, tecnici e giocatori/giocatrici) ed i genitori dei nostri ragazzi che ringrazio indistintamente. Dalmattino con il Memorial per l’amico Dario Dolcino alle partite Touch e Femminile passando peril Seven è stata una vera festa di sport.

Guardiamo con fiducia al nuovo anno che vedrà il consolidamento della nuova Casa del Rugby ad Alessandria, il Centro Sportivo CUSPO a Casalbagliano con lo sviluppo di un chiaro e condiviso progetto di crescita sul territorio.
Ringrazio infine tutti i team partecipanti in particolare e i partner Rugby Academy ParrocchiaSanta Rita e Rugby Sant’Andrea, L’Acqui Rugby Septembrium per la forte partnership territoriale con il progetto BlackHerons, i Barberans, sempre disponibili a partecipare entusiasti.

Le Zebre Rugby che hanno permesso a Danilo Fischietti di essere presente al nostro evento testimonianza di una vicinanza della franchigia federale al nostro club. Ed infine i ragazzi eragazze della proloco di Giarole insostituibili partner della nostra attività rugbistica”.

Anche i veterani hanno voluto essere della ‘partita’. Barberans Vino e Rugby di Alessandria, Thakatani di Asti e gli ‘old’ del CUSPO si sono divertiti a scendere in campo nuovamente perchiudere il cerchio generazionale degli sportivi. Il ricco Terzo Tempo è trascorso tra il banchetto delle Torte delle Mamme, il Banco di Beneficenza sapientemente creati gestiti dalle mamme. Alla sera, musica dal vivo con i ‘Fuori Corso’ e gli ‘Orange Duo’.