‘Dalla Benedicta… libertà van cercando’ domani a Predosa

0
144

PREDOSA. Suor Giacomina, la fondatrice dell’asilo di Predosa aiutò i Partigiani durante la Resistenza, ma non tutti lo sanno. La vera storia sarà raccontata da Nucci Bisio domani sera giovedì 11 ottobre alle 20,45 nella sala Viazzi in piazza Matteotti. L’appuntamento chiuderà la 3^ edizione della rassegna di cortometraggi  ‘Dalla Benedicta… libertà van cercando’,  organizzata dall’Associazione Memoria della Benedicta, ricordando il presidente don Gian Piero Armano, per iniziativa di Michele Dellaria. Dopo il saluto del sindaco Giancarlo Rapetti e l’intervento della maestra Bisio, sarà proiettato il docufilm ‘Il Bivio’ del 2009, regia di Luigi Orlando, abbinata alla mostra di arte contemporanea. “Raccogliere testimonianze dimenticate nei luoghi della Resistenza, al di là delle appartenenze, coinvolgendo i giovani era l’obiettivo di don Gian Piero e noi dell’associazione cerchiamo di continuare su questa strada”, spiega Dellaria.

Il viaggio itinerante alla scoperta degli eroi locali è iniziato il 27 settembre a Tagliolo Monferrato, ha fatto tappa a Cassine e Novi Ligure, sempre in tandem con la mostra dei progetti degli artisti contemporanei presenti alla Benedicta, fra cui Setsuko di Silvano d’Orba, abbinata a vari film documentari.

A Tagliolo oltre al documentario è stato trasmesso il video con le testimonianze lasciate da Pierina Ferrari la staffetta di Tagliolo e Giovanni Chiappino detto Pieroni, il partigiano di Silvano dal nome di battaglia Caio, mentre Novi ha rivalutato Anna Ponte la sfoglina di Bosio imprigionata per aver preparato le tagliatelle per i Partigiani. La rassegna ha inaugurato i preparativi per il 75° anniversario dell’eccidio della Benedicta, che sarà celebrato nel 2019.

i