Marcato peggioramento del tempo da stanotte, venerdì 22 novembre, secondo il bollettino meteorologico-idraulico emesso dal Centro Funzionale di Arpa Piemonte. “Domani – ricordano dalla Regione – la formazione di un minimo depressionario sul Golfo Ligure apporterà flussi molto umidi su tutta la regione che determineranno precipitazioni di forte intensità, localmente molto forte, sul settore appenninico fino al basso alessandrino e sulla fascia montana e pedemontana nordoccidentale. La quota neve sulle Alpi, inizialmente sui 1300, metri salirà nel corso della giornata per assestarsi sui 1600 metri in serata”. Il bollettino di allertamento prevede allerta arancione per rischio idrogeologico e per rischio valanghe sul settore nordoccidentale del Piemonte dalle Alpi Graie alle Lepontine e sul settore appenninico della Val Tanaro;

la Fiera di Santa Caterina: domani sarà sospesa come ha deciso il Comune.

allerta arancione per solo rischio idrogeologico sui settori meridionali ed orientali. Incrementi sostanziali nei livelli idrometrici sono previsti in particolare nei bacini del Po e del Tanaro con possibili esondazioni dei corsi d’acqua, allagamenti e fenomeni di versante. La Sala operativa di protezione civile della Regione Piemonte sarà attivata dalla mezzanotte di oggi per monitorare l’evolversi dei fenomeni e gestire eventuali criticità. A Novi Ligure sospesa domani, 23 novembre, a causa del maltempo, la fiera di Santa Caterina, che riprenderà invece domenica e lunedì.

CONDIVIDI
Articolo precedente11 kg di droga nell’auto nascosta in mezzo al cibo per cani.
Articolo successivoGiulia Pont sul palco del Teatro della Juta con il suo esilarante monologo