Tornano gli appuntamenti con Dante e la sua “Divina Commedia” a Serravalle Scrivia. Venerdì sera alle 21 presso la Biblioteca Comunale “Roberto Allegri”, Benito Ciarlo e Andrea Chaves, forti del grande successo che le serate precedenti hanno sempre avuto, tornano per leggere e commentare un’opera tanto antica quanto attuale e fondamentale per la cultura italiana.

La serata sarà dedicata al VI canto del Purgatorio, definito spesso “canto del Sordello e dell’apostrofe contro l’Italia”. Secondo i due protagonisti della serata questo sarebbe, insieme a due gemelli nell’Inferno e nel Paradiso, uno dei canti più “politici”. Non è un caso sia il sesto, esattamente come sono i sesti gli altri due. Nello specifico il poeta se la prende con le discordie che dividono l’Italia, incontrando come succede solitamente nella “Divina Commendia” molti volti noti del tempo.

Fra questi Sordello da Goito, conterraneo di Virgilio (che era mantovano). Nell’occasione i due personaggi riconoscendosi conterranei si abbracciano, mostrando come possa esserci unità. Da qui prenderà le mosse Dante, da un lato commuovendosi per tanto affetto e amor patrio, dall’altra proprio perché questa nazione non è in grado di ergersi indipendente, dilaniata dalle lotte intestine.