Disatteso l’obbligo di dimora, 44enne ovadese finisce in carcere

0
3368

E’ tornato in carcere Fabio Raso, 44enne di Ovada. La condanna dei mesi scorsi per detenzione  e spaccio di cocaina, convalidata dal Gip di Alessandria gli aveva imposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza, ma a Raso, i confini della sua città, stavano probabilmente stretti e quindi infischiandosene delle disposizioni, le ha violate in ben tre occasioni, l’ultima delle quali gli ha aperto nuovamente le porte del carcere.

Una pattuglia della Polizia Stradale lo ha infatti trovato al confine tra le province di Alessandria e Pavia, ma non solo, l’uomo nel tentativo di non farsi riconoscere ha fornito false generalità. Con l’ovvia conseguenza della misura di custodia cautelare emessa dal Gip, nel carcere di Alessandria