Due ponti a metà servizio

0
1084
Rocca Grimalda. Semaforo e cantiere sul cavalcavia della A 26
ROCCA GRIMALDA

Proseguono i lavori di sistemazione delle barriere di sicurezza sul cavalcavia dell’autostrada A26 nel Comune di Rocca Grimalda sulla via per Silvano d’Orba. Sarà ancora un mese di possibili rallentamenti sulla carreggiata della A26 per restringimenti di protezione a scopo preventivo e sulla via intercomunale. Si viaggia su una sola corsia a senso unico alternato con semaforo.

La manutenzione straordinaria ha preso il via sul lato destro del ponte, ci sarà da fare anche nella parte sottostante, quindi si procederà nell’altro senso, occupando la corsia opposta. Autostrade Spa spenderà quasi 105 mila euro. La durata dei lavori, affidati a Cpc Srl & Cema Srl di Genova, in sub appalto a Bral e Job Service di Genova, è di 56 giorni naturali, ma si teme che due mesi non bastino. La circolazione è già esasperata dall’utilizzo a metà del vicino ponte sul torrente Orba, dove il Comune di Silvano ha iniziato la manutenzione un anno fa, ma per mancanza di fondi e contributi regionali non potrà procedere ad ulteriori lavori di messa in sicurezza suggeriti dalla Regione.

Due semafori in meno di un chilometro stravolgeranno il traffico, generando code infinite e nuovi pericoli. Dal primo gennaio scorso la strada è preclusa ai mezzi più pesanti, che ignorano il divieto per non dover prolungare il tragitto fino a Ovada o Predosa. Infatti gli attraversamenti di Silvano e Rocca sulla via intercomunale uniscono due strade provinciali, la Ovada-Alessandria e la Ovada-Novi, che collegano le zone industriali dell’Ovadese ai caselli autostradali.