Fiera di Sisola: grande affluenza baciata dal sole e il primo maggio passeggiata da Dova a San Fermo

0
298

Grande successo di espositori e di partecipazione alla fiera dei prodotti naturali di Sisola, grazie alla bella giornata di sole, alla qualità dell’offerta e all’apertura anche al mattino. E a pranzo, in tanti hanno scelto i piatti bio proposti dai produttori, primi fra tutti il minestrone, l’insalata russa tutta vegetale, le torte di verdura, gli arancini di riso e i gelati.  “Per la prima volta in 15 anni –  spiega Teresa Tacchella, ideatrice dell’iniziativa con un gruppo di volontari – abbiamo scelto di raddoppiare, con l’apertura del mattino. L’altra scelta significativa è stata  di affidare agli operatori ospiti la gestione del “pasto della libertà “, libero da pesticidi e altri veleni dell’agroindustria. È  lo spirito della fiera quello di fare incontrare produttori e consumatori per far crescere la consapevolezza e valorizzare l’economia del nostro territorio che scommette sull’agricoltura pulita. Certo, il sole ci ha aiutato, ma cresce anche l’interesse verso il cibo sano. E nell’incontro con i produttori è emersa l’esigenza di fare rete per incalzare le istituzioni europee e nazionali sul sostegno all’agricoltura pulita, una scelta obbligata per contrastare i cambiamenti climatici e una grande occasione per il nostro territorio incontaminato”.

In fiera, anche l’esposizione dei tanti pannelli  sulle peculiarità naturalistiche del nostro territorio realizzata dalle Aree protette Appennino Piemontese, che gestiscono il neonato parco dell’alta Val Borbera.  La Fiera di Sisola, in collaborazione con l’Anpi Val Borbera, promuove anche quest’anno la “Passeggiata lungo i sentieri della natura e della libertà”, che si svolgerà domani, mercoledì primo maggio da Dova Superiore a San Fermo. Insieme agli accompagnatori, anche Mario Calbi,  esperto di flora spontanea. Appuntamento alle 10, davanti al circolo “Cattiva strada” di Dova.