Gavi e Bosio piangono l’amico Fulvio Macciò.

Due paesi in lutto per la scomparsa del volontario della Croce Rossa e della Croce Verde. Domani i funerali.

0
2705

Un volontario instancabile della Croce Rossa di Gavi e della Croce Verde di Bosio. Fulvio Macciò se n’è andato improvvisamente, lasciando un grande vuoto in tutti coloro che lo conoscevano e lo stimavamo in Val Lemme e non solo. A dare la notizia, ieri, è stata la Cri gaviese sul suo profilo Facebook: “Oggi ci ha lasciato Fulvio Macciò, amico e collega! Grazie per tutto quello che hai fatto per noi e per la comunità! Ti ricordiamo come un uomo buono, disponibile verso tutti! Ci mancherai tanto! Ci mancheranno il tuo sorriso e la tua simpatia! A Lorenzo (amico e collega) e alla famiglia porgiamo le più sincere e sentite condoglianze! Ciao Fulvio! I tuoi amici (e colleghi)”. Macciò, 68 anni, quando era bambino aveva perso il papà, camionista, rimasto ucciso da un proiettile vagante nel porto di Genova.

Fulvio Macciò

Un episodio che lo aveva segnato ma che gli aveva dato la forza di aiutare gli altri in ogni occasione. Oltre al figlio Lorenzo e alla nuora Marzia, che gli avevano dato l’adorata nipotina Nadia, lascia anche la mamma Mariuccia, quasi centenaria, fino a non molti anni fa titolare di un negozio di antiquariato in via Mameli, di fronte all’asilo Principe Oddone. Fulvio, che abitava a Bosio, era spesso a Gavi proprio per far visita alla mamma. Tante le attestazioni di cordoglio alla famiglia, anche da parte del Comune di Bosio. Stasera, alle 20,30, il rosario nella chiesa parrocchiale di Gavi, che domani, martedì, alle 10, ospiterà i funerali.