Giro di vite alle regole per chi va in bici nell’isola pedonale

0
217

Bici contromano o a velocità elevata all’interno dell’area pedonale o, peggio ancora, sotto i portici e sui marciapiedi: d’ora in poi a Tortona sarà tolleranza zero.

In commissione sicurezza si è discusso delle azioni possibili per limitare gli abusi di chi percorre in bicicletta le vie della città, specie quelle chiuse al traffico delle auto, dove però il transito delle bici è consentito.

Sulla necessità di disciplinare la convivenza tra pedoni e ciclisti nel rispetto reciproco sono d’accordo tutte le forze politiche.

«Diversamente – dice il presidente della commissione, Giuseppe Bottazzi (Fratelli d’Italia) – occorrerà limitare la circolazione ai soli pedoni per evitare incidenti e spiacevoli inconvenienti. Occorre una educazione civica anche nelle strade al di fuori dell’isola pedonale, evitando di andare contromano, rispettando le precedenze e tutte le regole del Codice della strada per la sicurezza nella circolazione».

«Si sono create le premesse per avere una rete ciclabile in città e verso l’esterno – dice Gianluca Bardone (Italia Viva) -, ma oggi non è ancora realtà, quindi bisogna cercare di contemperare le esigenze dei pedoni e quelle dei ciclisti. Su due comportamenti però non si può transigere: andare in bici sotto i portici e nell’isola pedonale in modo imprudente».

«La commissione Sicurezza – aggiunge il presidente Bottazzi – ha deciso che sarà fatto rispettare il Codice della strada al di fuori e dentro l’isola pedonale, dove non sarà più tollerato il contromano, nè le velocità eccessive che mettono a rischio la sicurezza di ciclisti e pedoni, nè il passaggio dove non è consentito il transito delle bici, come sui marciapiedi e sotto i portici. E saranno applicate multe a chi non rispetterà le regole».

Nel frattempo si è deciso di sensibilizzare i cittadini che usano la bici sia attraverso i mezzi di informazione, sia distribuendo volantini, ma anche coinvolgendo le associazioni e le scuole, affinchè il messaggio sia diffuso il più possibile.