Gli appuntamenti del fine settimana a Tortona e dintorni

0
291
capannone Nervi

TORTONA

– Si inaugura venerdì 22 febbraio, alle 17,30, a Palazzo Guidobono, la mostra foto-documentaria «Acciaio, sale e tabacchi» sulla storia industriale della zona «Alfa» di Tortona, con i capannoni del sale progettati dall’ingegner Pier Luigi Nervi. Si potrà visitare fino al 31 marzo, giovedì e venerdì 16-19, sabato e domenica 10,30-12,30 e 16-19.

– Per il ciclo di incontri dedicati al tema «Il secolo dei Lumi: assolutismo, riforme, rivoluzioni» organizzato dal Gruppo di ricerca filosofica Chora in collaborazione con l’Unitre di Tortona e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, per proporre al pubblico una riflessione sull’importanza che ebbe il XVIII Secolo nella definizione di quella che gli storici chiameranno «L’Età contemporanea», venerdì 22 febbraio, alle 15,15, nella sala convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, in via Emilia 168 (piazza Duomo), Angelo Mascherpa parlerà di «Un mondo al tramonto: cronaca della Rivoluzione francese». L’ingresso è libero.

Venerdì 22 febbraio, alle 21, nella sala convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi, il giornalista televisivo e scrittore Beppe Conti, con la partecipazione straordinaria di Gianpaolo Ormezzano, presenterà il libro «Fausto Coppi, il primo dei più grandi» e racconterà le avventure e i trionfi dei dieci più grandi ciclisti di tutti i tempi. Seguirà dibattito con il pubblico e sarà possibile acquistare copia del libro autografata dall’autore. L’evento è organizzato dal Rotary Club Tortona.

Fino al 3 marzo, alla 11Dreams Art Gallery di via Rinarolo 11/c, a Tortona, è allestita la mostra di Gaspare Sicula, in arte Sostra, dal titolo «Violino di paglia», aperta da giovedì a domenica dalle 16,30 alle 19.

Fino al 10 marzo al Museo diocesano si può visitare la mostra «I Boxilio una famiglia di pittori tortonesi tra ‘400 e ‘500». Il recente restauro di una antica tavola custodita nella parrocchia di Carbonara Scrivia, riferibile alla scuola pittorica dei Boxilio, ha offerto lo spunto per progettare una piccola esposizione dedicata alla famiglia di pittori originari di Castelnuovo Scrivia, attivi tra la fine del ’400 e gli inizi del ’500. In questa fiorente bottega tortonese operarono due fratelli, Manfredino e Beltramo, e nella stessa si formarono i loro rispettivi figli, Franceschino e Giovanni Quirico, entrambi documentati sino al 1522. Per valorizzare il restauro del polittico di Carbonara e l’attività di questi pittori, nel Museo Diocesano di Tortona sono esposte altre due opere significative, oggi di proprietà di enti pubblici: il trittico di Pozzolo Formigaro, firmato da Franceschino nel 1507, eseguito per la chiesa della Trinità di Pozzolo, di proprietà della Provincia e normalmente custodito nel salone di ricevimento di Palazzo Ghilini; e il grande polittico della Visitazione firmato nel 1503 da Giovanni Quirico, oggi conservato nella quadreria dell’Ospedale di Vigevano, non facilmente visibile. La scuola pittorica dei Boxilio viene illustrata anche mediante rimandi ai cicli di affreschi realizzati nelle chiese del territorio (pieve di Novi, S. Maria Assunta a Pontecurone, abbazia di Rivalta, pieve di Volpedo, sala capitolare della Collegiata di Casei Gerola), che documentano l’attività di questa fiorente bottega, protagonista della svolta rinascimentale nel Tortonese (prossimo itinerario con visite guidate gratuite il 10 marzo dalle 15 alle 17). Apertura al pubblico della mostra sabato e domenica, 15,30-18,30. In altri giorni ed orari aperture su prenotazione. Info: 0131.816609 – 0131.1922731, [email protected]

Sabato 23 febbraio, alle 21, al Museo Orsi, in via Emilia 446, «Gran galà benefico della moda» con ricavato a favore del Comitato di Tortona della Croce Rossa. Sarà presentata la collezione primavera estate 2019 de «Il Sarto».

Domenica 24 febbraio, dalle 14,30, nel piazzale dietro al Santuario della Madonna della Guardia, Carnevale a San Bernardino con distribuzione di polenta, salamini e dolci, giochi e pentolaccia.

 

VIGUZZOLO

Domenica 24 febbraio, alle 16, nella sala consiliare, s’inaugura il nuovo anno dell’Acv, l’Associazione culturale viguzzolese, con una doppia conferenza: Matteo Leddi illustrerà il primo dopoguerra a Viguzzolo, mentre Manuela Marini parlerà dello scultore Enrico Saroldi, autore della scultura, ormai perduta, che si trovava sul monumento ai Caduti della Grande Guerra, a Viguzzolo.

 

ALZANO SCRIVIA

Venerdì 22 febbraio, alle 21, alla Soms di Alzano Scrivia, «In muntagna con al ladar e al pusten», teatro comico dialettale con il trio I Suroti (Francesco Maria Balduzzi, Rosanna Razza e Faustino Fiori) e la partecipazione dei Cantur di Montemarzino, spettacolo benefico a favore del Centro Paolo VI di Casalnoceto.

 

ALESSANDRIA

Verrà replicato ad Alessandria l’evento Pellizza 150 che si è tenuto al liceo Peano di Tortona lo scorso dicembre. L’occasione è data dalla mostra di Pellizza allestita nelle Sale d’Arte di Alessandria. L’evento è pensato per fare memoria della vicenda artistica e umana di Pellizza in una lunga eco del 150° anniversario della sua nascita, con un format già sperimentato al liceo Peano. Gli studenti daranno vita, attraverso un tableau vivant, all’opera più universalmente nota di Pellizza, il Quarto Stato, la cui riproduzione retro illuminata in dimensioni originali è parte integrante dell’esposizione alessandrina. E leggeranno testi di Pellizza, individuati da una loro ricerca per far emergere la sua figura di artista e di uomo. Di Quarto Stato, del suo significato e della sua portata storica parlerà Aurora Scotti, studiosa di Pellizza e direttore scientifico dei Musei di Volpedo. L’appuntamento è per venerdì 22 febbraio alle 17 nelle sale storiche della biblioteca civica «Francesca Calvo» di Alessandria, in piazza Vittorio Veneto 1. L’organizzazione è a cura di CulturALe Costruire Insieme con il patrocinio dell’Associazione Pellizza.

 

CASALNOCETO

Sabato 23 febbraio, alle 21, nell’auditorium del Centro Paolo VI di Casalnoceto, serata benefica con Roberto Vecchioni. Al centro medico psico-pedagogico, fondato da monsignor Francesco Remotti nel 1966 e attualmente riconosciuto come centro di riabilitazione extraospedaliera il cantautore sarà presente in qualità di testimonial di “Dopo di noi”, uno dei tanti progetti sviluppati dal centro a favore dei suoi ospiti, in maggioranza minorenni con problemi di disabilità neurologica, psichica, comportamentale e intellettiva.

 

CARBONARA SCRIVIA

Domenica 24 febbraio, alle 9,30, al palazzetto dello sport di Carbonara Scrivia, primo appuntamento del Trofeo Trail Malaspina con il «Winter trail del Timorasso». Sport e territorio si incontrano nella splendida cornice dei colli tortonesi per la 4ª edizione dell’evento sportivo su due distanze tutte da scoprire (corse competitive di 30 e 12 km e camminata di 12 km). Si attraverseranno boschi, campi e vigneti dove si coltivano uve Timorasso da cui nasce il vino Derthona. Il Trofeo Malaspina è formato da otto gare organizzate sulle colline tortonesi e sui colli dell’Oltrepò pavese. Tutte e tre le gare in programma domenica 24 febbraio permettono accredito punti per il trofeo secondo regolamento.