Gli appuntamenti di fine anno nel Tortonese

0
652

CALDIROLA. Domenica 31 dicembre tradizionale fiaccolata di fine anno con la musica delle quattro province. Dalle 16,45, scambio di auguri in piazza XXIV maggio, fiaccolata verso il villaggio La Gioia, falò di fine anno in fondo al canalone, fuochi d’artificio, panettone e vin brulè. Dalle 23,30 veglione in Capannina e alle 3 buffet gratis per tutti. Info: 3471672615.

CARBONARA SCRIVIA. Domenica 31 dicembre, alla Sms di Carbonara Scrivia, cena di fine anno con ballo, musica dal vivo e divertimento al costo di 40 euro a persona. Info e prenotazioni ai numeri 0131892354 o 3312688990.

COSTA VESCOVATO. Azalai organizza per sabato 30 dicembre una prova del «Winter trail & winter trekking del vino Derthona», percorso trail di 9 km (gruppo camminatori) e 20 km (gruppo runners). Ritrovo alle 9 alla cascina Montessoro (Valli Unite) a Costa Vescovato; arrivo alle 13 con pranzo (12 euro). I posti sono quasi esauriti, affrettarsi a prenotare inviando mail a [email protected] Info 345 7835111, [email protected], oppure su Facebook Azalai asd.

CASTELNUOVO SCRIVIA. Il tradizionale presepe vivente allestito all’oratorio San Luigi Orione e organizzato dal Gruppo Volontari del Presepio, giunge quest’anno alla 22ª edizione. E’ la ricostruzione di un borgo antico con i suoi personaggi, animali ed attività. Un evento molto sentito che richiama l’attenzione di molti visitatori ogni anno, coinvolgendo anche le zone limitrofe di Lombardia e Liguria. Il presepe coinvolge un centinaio di persone che si occupano dell’allestimento e prendono parte come figuranti all’interno del borgo come pastori, fabbri, guardie del castello, eremiti, lavandaie e fornai. Orari: 1°, 6, 7 gennaio dalle 15 alle 18. Le rappresentazioni si svolgeranno anche in caso di maltempo. Info 0131.826185 (dalle 8 alle 12).

TORTONA

– Vicino al Santuario della Madonna della Guardia di Tortona è custodito un grandissimo presepio stabile con una superficie totale di 650 m2. Al suo interno sono presenti 1130 statue di cui 120 in movimento e la ricostruzione dei luoghi in cui visse Gesù: il lago di Tiberiade (50 m2), il pozzo di Sichem, la Valle dei Templi con obelischi, sfingi e piramidi, i villaggi degli allevatori e dei tintori. Durante il percorso, i visitatori sono accompagnati da musiche natalizie e dallo scorrere del tempo: l’alba, in cui le finestre si illuminano e i villaggi prendono vita, il giorno con la massima illuminazione, il tramonto e poi il buio della notte durante la quale alcuni effetti speciali riproducono il passaggio della cometa ed un temporale in lontananza. Il presepio artistico è aperto la domenica e i giorni festivi dalle 15 alle 17. Informazioni al Centro Mater Dei: telefono 0131.81839.

– A Palazzo Guidobono, fino al 7 gennaio, «La solitudine dell’autoscatto», mostra di autoritratti fotografici di Giorgio Bonomi sugli artisti/fotografi che usano l’autoscatto. Gli alunni del liceo Peano sono coinvolti nell’attività di ciceroni e su richiesta si può avere una guida in inglese. Trenta gli artisti in mostra tra i quali la tortonese Marina Buratti. Orari: giovedì e venerdì 16-19; sabato e domenica 10,30-12,30 e 16-19; 24 e 31 dicembre 10,30-12,30; chiusa il 25 dicembre e il 1° gennaio. Ingresso libero.

VOGHERA. All’Alcatraz Gran Galà di Capodanno dedicato agli anni 80 e 90, gli anni della massima espressione a livello musicale. Fin dall’inizio della cena ci sarà musica (i più grandi successi della musica italiana degli anni 80) per entrare già nel clima di festa, per poi arrivare ai successi Dance della musica 80 e 90 che dal brindisi di mezzanotte andranno avanti fino alle prime ore dell’alba. Per chi rimane fino alle 5 del mattino ci saranno in omaggio cappuccino e brioche calde. La cena comprese bevande, brindisi di inizio serata e un cocktail dopo la mezzanotte costa 50 euro. L’ingresso dopo la mezzanotte è libero con la prima consumazione obbligatoria a 10 euro.