Gli eventi del fine settimana a Tortona e dintorni

0
1695
concerto Ensemble Jazz del Conservatorio Paganini di Genova
L'Ensemble Jazz del conservatorio di Genova in piazza Duomo il 21 maggio

TORTONA

  • Domenica 4 giugno, “Maggiolini a Tortona”. Partenza alle 10,30 dal piazzale Coop in via Campanella. Il percorso: via Paolo Guerra, via Brigata Tortona, corso Alessandria, corso Romita, via Baxilio, viale Einaudi, viale De Gasperi, via Morandi, via Emilia, largo Carabinieri d’Italia, proseguimento via Emilia, piazzetta De Amicis, piazza Erbe, via Dante Alighieri, corso Romita, piazza Roma, corso Don Orione, statale dei Giovi. Per info: 333.6164392.
  • Il 4 giugno in Cattedrale, si terrà il concerto dell’Orchestra degli Allievi del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, l’evento è promosso dall’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Tortona insieme a Perosi 60 – Tortona Città della Musica e rientra nel Progetto Città e Cattedrali del Quadrante Sud-Est per l’anno 2017. Il concerto sarà dedicato al tema “Musica e cultura: luogo di inclusione e di dialogo”. All’evento sono state invitate tutte le comunità religiose presenti sul territorio, che si troveranno per l’ascolto della musica che è da sempre capace di unire i cuori e le anime pur nelle differenze culturali e religiose. Ancora una volta i giovani saranno i protagonisti della serata: proprio loro, infatti, possono rappresentare il terreno fertile per nuove relazioni sociali che uniscano culture diverse.
  • La mostra che ospita manoscritti inediti e cimeli di Lorenzo Perosi, al Polo museale diocesano di Tortona, si potrà visitare, con ingresso libero, fino al 18 giugno tutti i fine settimana dalle 16 alle 19. Il pubblico potrà ammirare, per la prima volta assoluta, dei manoscritti molto importanti, alcuni inediti e finora sconosciuti, di Don Lorenzo Perosi acquistati dal Club Lions Tortona Castello e, poi, donati alla Diocesi di Tortona.
  • In corso Leoniero, di fianco a piazza Duomo, è aperta la Pinacoteca della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona dedicata al Divisionismo con le opere di 37 artisti italiani fra cui Pellizza da Volpedo, Barabino, Morbelli, Balla, Segantini, Boccioni e molti altri. Ingresso libero. Orario: sabato e domenica, 15 – 19. Per informazioni, prenotazioni e visite guidate: 0131 822965 – [email protected]
  • Fino al 4 giugno, a palazzo Guidobono, è allestita la mostra documentale “Una città in guerra. 1940 – 1945: la caduta e la rinascita dei tortonesi” sull’esperienza della città di Tortona nella seconda guerra. Con questa esposizione si chiude una trilogia di mostre documentali. Le prime due furono “I tortonesi e la grande guerra” dal 21 febbraio al 19 aprile 2015 e “Cartoline dal ventennio” dal 19 marzo al 29 maggio 2016. In mostra importanti cimeli e si può acquistare il catalogo che rappresenta il quinto volume della serie “Documenti di Storia Tortonese”, la collana con la quale la comunità tortonese prova a ripercorrere la propria storia millenaria. La mostra è frutto della “rete” fra istituzioni (Comune, Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, Società Storica Pro Iulia Dertona, Isral) ed il volontariato culturale locale (Circolo del Cinema, Assoarma, collezionisti privati). Orari: giovedì e venerdì 16-19, sabato e domenica 10,30-12,30 e 16-19. Info: 0131 868940, 0131 821302 (visite guidate).

VOLPEDO

  • L’ultimo concerto di Echos 2017 sarà a Volpedo, domenica 4 giugno, dalle 16. Francesco Manara è un violinista di fama internazionale, laureato nei più importanti concorsi del mondo (ARD di Monaco, Cajkovskij di Mosca, Paganini di Genova) e vincitore nel 1993 del Primo Premio al Concorso Internazionale di Ginevra. Nella brillante carriera ha suonato in tutto il mondo in sale come il Teatro alla Scala di Milano, il Lincoln Center e la Carnegie Hall di New York e il Mozarteum di Salisburgo e ha registrato per Decca, Naxos e Amadeus. Nel 1992 è scelto da Riccardo Muti come primo violino solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Il programma: l’integrale delle Sonate e Partite per violino solo di J.S. Bach, summa dell’arte violinistica che si ascolta rarissimamente eseguita in un unico giorno e da un solo interprete. Un’impresa titanica che, per le prima volta nella storia di Echos, verrà realizzata in una doppia location: la Pieve romanica di San Pietro (alle 16) e il palazzo Malaspina Penati (alle 18). Durante il lungo intervallo, alle 17,15 circa, l’Associazione Pellizza organizza una visita guidata gratuita dello Studio-Museo di Giuseppe Pellizza dove è esposto in anteprima “Il Ponte”, uno dei capolavori pellizziani. Echos 2017 è realizzato in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRAL, Camera di Commercio di Alessandria e, per questo concerto, con il Comune Volpedo e l’Associazione Pellizza. I concerti di Echos sono a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. Per info: www.festivalechos.it.
  • Fino al 25 giugno, in via Rosano 1/A a Volpedo, “Il Ponte. La costruzione di un capolavoro”, anteprima di primavera delle iniziative della 9ª edizione della Biennale Pellizziana (2 settembre – 15 ottobre 2017). Grazie alla riscoperta del capolavoro Il ponte (1904), che torna visibile al pubblico dopo un’assenza che data dal 1970, la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona ha acquisito l’opera per la galleria il Divisionismo, e la concede in anteprima allo Studio del pittore Pellizza. Orari di apertura: sabato 16-19; domenica e festivi 10-12 e 16-19; visite guidate per gruppi su appuntamento anche in altri orari. Info: [email protected][email protected], 0131 80318, 338 5633056.

CASTELNUOVO SCRIVIA

  • Il 3 e 4 giugno, festa medievale con la 19^ rievocazione storica, taverne e locande, mercato a tema, degustazione di prodotti tipici, animazione per bambini, ricostruzioe di una macchina da guerra medievale, spettacolo con duelli e fuochi (info: 0131.826754, www.festamedievale.eu). Dal 2 al 5 giugno, “Passeggiate” virtuali per il paese, la classica mostra al castello per la festa medievale verrà inaugurata venerdì 2 giugno e rimarrà aperta fino al 5. Una quindicina i pannelli illustrativi, un grande schermo e dieci postazioni QRcode per vedere con il proprio smartphone gli edifici e le opere d’arte più importanti di Castelnuovo passeggiando per la stanza degli affreschi del castello. Ogni filmato ha la durata di circa quattro minuti con commento e visione di una ventina di immagini. Durante l’estate verranno riportati sui vari edifici castelnovesi i codici su cui puntare il proprio telefono con schermo. Per i visitatori sarà facoltà optare la scelta fra la lingua italiana e quella inglese.

LUNASSI

  • Domenica 4 giugno il Circolo Lunassese organizza la “Grande festa dell’ortica” con distribuzione per tutta la giornata di specialità all’ortica nel centro storico di Lunassi. In programma: alle 10, apertura degli stand con prodotti locali; alle 12, pranzo al Circolo con salumi locali e torte, tagliatelle, arrosto, frittatine tutto a base di ortica, persino il gelato e il digestivo. Per prenotazioni: 340 1257200, [email protected] E ancora: “Il ritorno della Marchesa”, sfilata in costume seicentesco a cura della Compagnia della Picca e del Moschetto; alle 14, “Illudetevi pure”, spettacolo di magia a cura di Giovanni Giannini; alle 17, elezione del Principe del Principato di Lunassi. Seguiranno la consegna della Tessera d’Oro e le premiazioni.

SAN SEBASTIANO CURONE

  • Alla Casa del Principe, in piazza Solferino, sono esposte le opere di Piero Leddi dalla collezione di Piera Santambrogio. La mostra sarà aperta fino al 10 settembre tutte le domeniche dalle 15 alle 18.

CASASCO

  • Sabato 3 giugno, alle 21,30, all’Osservatorio di Casasco, «Il cielo a portata di mano. Giornata nazionale osservatori aperti». Dopo la conferenza, osservazione guidata del cielo. Ingresso gratuito per i soci (la tessera annuale costa 10 euro) o donazione. Info: 3381219198.

PIOVERA

  • Sabato 3 e domenica 4 giugno, a Piovera, Festa dell’agricoltura 2017, evento dedicato all’agricoltura territoriale con convegni, appuntamenti enogastronomici, mostre e esposizioni, organizzata dalla pro loco di Piovera con il patrocinio di Slow Food di Tortoa e del Comune di Piovera. Arrivano i trattori nel borgo e nel castello, con la tradizionale sfilata, le prove agricole in campo e la trebbiatura di una volta. Nel parco del Castello, onore ai prodotti tipici dello Slow Food piemontese, in una mostra mercato di prodotti agricoli e artigianali. Per gli appassionati di storia, di arte e per i curiosi la manifestazione sarà l’occasione per visitare il Castello e i musei con visite guidate. Si comincia sabato 3 giugno, alle 17, con il convegno “TRADInnovaZIONE, tecniche moderne aziende antiche”; alle 19,30 serata enogastronomica con risotto e altri menù; alle 20, finale di Champions League su maxi-schermo. Domenica 4, alle 10, ritrovo di trattori d’epoca, sfilate e prove agricole in campo, gara di tiro alla fune uomo vs trattore, trofeo pro loco Piovera, mostra mercato dei prodotti tipici di Slow Food Piemonte e di prodotti agricoli e artigianali, mostra di scultura “Terra Madre” bellezza e tragedia, visita guidata al Castello; alle 13 e 19,30 sagra del risotto della Fraschetta e delle guanciotte brasate, con tanti altri piatti della cucina piemontese. Info: 346 2341141, [email protected]