Il sentiero la “Via Saia” è una realtà

Grazie all'impegno della popolazione, delle associazioni e del Cai

0
1172
San Fermo, la Cappella - Foto Bbruno

Sarà inaugurata domenica 21 maggio la “Via Saia”, un sentiero ad anello che parte da Dovanelli in direzione del Santuario di Nostra Signora, sale al Piano degli Orsi (1065m), nodo escursionistico per Dova Inferiore e per Agneto, supera la boscosa cima del Monte Saia (1167m) da cui prende il nome e prosegue lungo il crinale di Dova Superiore verso San Fermo. L’itinerario percorre una delle antiche vie del sale che collegavano la Pianura Padana al Mar Ligure.

Un tratto della Via Saia

La riqualificazione del sentiero è stata possibile grazie agli abitanti delle frazioni toccate dal sentiero stesso, con il coinvolgimento del Consorzio di Dova Inferiore, del Cai di Novi Ligure e l’appoggio del Comune di Cabella Ligure, che ha provveduto agli adempimenti necessari per l’accatastamento nella rete dei sentieri regionali ed ha siglato l’accordo di programma tra il Cai, i Consorzi e le Associazioni, per la manutenzione ordinaria e l’animazione.

Lo scorso anno i volontari hanno organizzato alcune cene, durante le quali sono stati raccolti i fondi necessari per la realizzazione della segnaletica e della cartellonistica. Tutto questo a dimostrazione che quando c’è coesione gli obiettivi vengono raggiunti.

Il programma della giornata prevede: ritrovo alle ore 9 a Dova Superiore, alle 9.30 trasferimenti in pulmino a San Fermo. Alle ore 10 inizio escursione sull’itinerario San Fermo –  bivio sentieri 257 – 258 per Dova superiore. Il tempo di percorrenza è stimato tra 1 ora e 30 minuti e 2 ore, ma lo sviluppo totale del percorso è di 9830 metri, e ha un tempo di percorrenza medio stimato nell’andata di 4 ore e 15 minuti  e di un’ora in meno per il ritorno.

A mezzogiorno ci sarà l’inaugurazione ufficiale con il taglio del nastro, seguirà alle 12.30 aperitivo presso il Circolo la Cattiva Strada, alle ore 13 pranzo all’agriturismo Maggiociondolo. Prenotazione obbligatoria Maggiociondolo 0143 919977 – 349 1972544. Info pro loco Cabella 347 5430697.