Ha un volto e un nome, per ora non resi noti, l’uomo che il 14 dicembre ha investito una ragazzina a Novi Ligure, in corso Marenco, senza fermarsi per prestarle aiuto. I vigili urbani sono riusciti a rintracciarlo grazie alle telecamere della videosorveglianza comunale, installata ai varchi della città. Quel giorno, verso le 17, la giovane, insieme a una coetanea, stava attraversando corso Marenco dopo essere stata a pattinare nella pista di ghiaccio allestita in occasione delle festività natalizie, quando l’auto l’ha urtata facendola cadere a terra.

L’automobilista ha però proseguito per la sua strada. La polizia municipale aveva annunciato che avrebbe tentato di risalire al presunto pirata della strada grazie alle telecamere visto che, almeno inizialmente, non c’era nessun testimone in grado di riconoscere l’auto. Così è stato: ieri mattina, durante la conferenza stampa di fine anno, il sindaco Rocchino Muliere ha annunciato che, grazie alle tv spia, l’uomo era stato individuato e denunciato. Il reato contestato, al momento, è omissione di soccorso ma senz’altro sarà valutato anche il fatto che la ragazzina ha riportato ferite e contusioni. La polizia ha preferito però non divulgare neppure le iniziali del denunciato né la sua residenza poiché l’uomo non si sarebbe accorto dell’impatto con la ragazzina. “Saranno le indagini a stabilire l’accaduto”, hanno spiegato dal comando dei vigili

CONDIVIDI
Articolo precedente23 mila passi verso un mondo migliore
Articolo successivoPresepe 2018 altro record di visitatori