Basket Serravalle

Prosegue di slancio la corsa dei Lupi rossoblù del Basket Serravalle che dopo la convincente vittoria del derby della scorsa settimana sbancano il PalaPiacco di Vercelli disputando una gara solida e concreta.

Non si presentava semplice la trasferta di Vercelli per i Lupi che devono ritrovare velocemente equilibri e chimica di squadra dopo la partenza di Taverna cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche del roster a disposizione di coach Gatti e lo devono fare a partire dalla partita contro i biancoverdi di Vercelli su un campo difficile.

La vittoria di Serravalle parte da una buona e solida difesa che tiene i locali sotto i 50 punti complessivi e, specie nei primi due quarti sotto i 10 punti per periodo di gioco. La difesa energica ed attenta dei rossoblù è carburante per l’attacco che, seppur faticando in alcune occasioni, trova buone soluzioni sia internamente che sul perimetro. Peccato che la serata al tiro dalla distanza non sia delle migliori  e questo permette ai locali di rimanere in partita.

Ma alla lunga la solidità e l’esperienza dei rossoblù fanno la differenza e, dopo un terzo quarto difficile con Vercelli che si fa sotto, il periodo conclusivo vede i Wolves prendere il largo sfruttando il gioco in velocità in campo aperto con i tentavi di difesa allungata dei locali che naufragano senza appello portando i Lupi a vincere con ampio e meritato margine.

Si inizia con quintetti molto diversi come statura e forza fisica con Serravalle che ha più chili e centimetri in tutti i ruoli. Serravalle cerca di portare la palla dentro l’area per sfruttare la fisicità di Mozzi ma la difesa di Vercelli si chiude bene e chiude le linee di passaggio mentre sull’altro lato del campo è Manitta ha prendere per mano i compagni.  Alla prima sirena gli ospiti rossoblù sono sul +4 (8-12).

Nel secondo quarto i locali continuano a mischiare le difese facendo largo uso della zona per testare la capacità dei lupi di trovare soluzioni convincenti al tiro.  In attacco Serravalle non è efficace da oltre l’arco ma trova, invece, conclusioni ad alta percentuale dalla media e da sotto ampliando il vantaggio fino alla doppia cifra anche per grande merito della difesa che rende veramente difficile il compito ai biancoverdi di casa.  All’intervallo lungo i lupi sono in vantaggio di 13 lunghezze. 17-30

Al rientro in campo, nelle prime fasi del terzo periodo, sono i padroni di casa a riversare sul parquet voglia ed energia per rientrare in gara mentre i Lupi, complici le molte palle perse, non riescono a fare il break decisivo. Ci pensa capitan Bonadeo (7 punti nel quarto) con una tripla sul finale del quarto a dare una sferzata alla gara che i compagni sono bravi a cogliere ampliando progressivamente il vantaggio e mantenendo il controllo della partita anche quando Vercelli con il pressing a tutto campo cerca di invertire il senso della gara.

Nel finale c’è spazio per tutti gli effettivi a disposizione di coach Gatti e i Wolves festeggiano la vittoria pronti a rituffarsi nel lavoro in palestra per preparare il big match di sabato prossimo contro la capolista REBA. Per i serravallesi oltre al capitano Bonadeo prestazioni solide sui due lati del campo per Poggi, Mozzi e Banin.

 

Vercelli – Serravalle 46-66  (8-12, 17-30, 34-43)

Vercelli Rices: Manitta 16, Sabatino 1, Rossi 8, Giordano, Morello 5, Tamarindo 3, G. Cornaglia 1, Gaddo 8, Buffon, Vercellone, Chiavassa 4. All. Galdi

Wolves Serravalle: Chiappino, Parodi 3, Sala, Magrassi 2, Camera, Bonadeo 7, Banin 16, Scotto, L. Cornaglia 2, Marotto 3, Poggi 14, Mozzi 15. All. Gatti