Il “drogometro”, in dotazione alla Polstrada contro droga ed alcol

Undici persone multate nel corso della settimana a Tortona

0
1376
Drogometro

C’è un nuovo strumento in dotazione alla Polizia Stradale, per individuare chi guida sotto l’effetto di droghe. Si tratta del “drogometro”, anche se il nome tecnico di questo piccola apparecchiatura è “gascromatografia spettrometria di massa”. La sperimentazione iniziata un anno fa in molte province italiane, sta ottenendo ottimi risultati nell’immediato, in precedenza chi sospettato di guidare sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, doveva essere sottoposto ad esami clinici.

Secondo il comunicato diffuso dalla Questura, dall’inizio della sperimentazione si è accertato che il 30% dei conducenti positivi all’etilometro è poi risultato positivo anche al drogometro, in particolare per l’assunzione di cannabis e cocaina.

Lo scorso week-end, nella notte tra sabato e domenica, nei pressi di Tortona, la Polstrada ha fatto un centinaio di controlli sia con l’etilometro, sia con il drogometro; di questi quattro conducenti, tre italiani ed un rumeno, residenti in provincia, tutti tra i 30 e 40 anni, avevano un tasso alcolico oltre i limiti, tre di loro sono risultati positivi,  rispettivamente ad anfetamine, cannabis e cocaina, per loro sono scattate le denunce penali, mentre il quarto è stato multato e gli è stata ritirata la patente.  

Complessivamente, in settimana, undici conducenti sono stati multati per guida in stato di ebbrezza sulle strade e sulle autostrade di competenza della Polstrada alessandrina.

L’obiettivo della Polizia Stradale, è che questo strumento, possa essere un deterrente, e responsabilizzi in particolare i giovani.