I rapporti tra Polo museale e Amici del Forte sono così deteriorati che sabato la presentazione di un importante libro dedicato anche alla fortezza gaviese avverrà nell’enoteca, in paese. Alle 18,30 è infatti in programma l’evento che avrà come protagonista il professor David Guss, della Tufts University di Medford-Somerville, vicino Boston, nel Massachusetts (Usa), autore del volume “Un uomo in fuga”, edito in Italia dalla Newton Compton Editori. “L’autore – spiegano gli Amici del Forte – ha ricostruito, ricorrendo a testimonianze dirette e a fonti scritte e iconografiche perlopiù inedite, la vita di Alastair Cram, ufficiale dell’esercito di Sua Maestà Britannica che, durante la Seconda Guerra Mondiale fu autore di ben ventuno tentativi di fuga da campi di prigionia italiani e tedeschi: tra questi, il Forte di Gavi, da cui tentò di scappare nella primavera del 1943.

Alastair Cram

Al “Campo 05 per Ufficiali Pericolosi” (così era stato classificato il Forte di Gavi dal Regio Esercito) è dedicato quasi un terzo di questo libro: una sezione nella quale sono raccontate le storie di numerosi ufficiali e sottufficiali detenuti a Gavi in quanto protagonisti di tentativi di evasione da altri campi, in Nordafrica e in Italia”. La scelta di richiedere la sala riunione dell’enoteca all’amministrazione comunale è stata ritenuta scontata da parte dell’associazione. “Abbiamo pensato fosse inutile – dice Andrea Scotto, esponente del sodalizio fondato nel 2007 per valorizzare il Forte – richiedere al Polo museale gli spazi della fortezza per evitare gli inconvenienti del passato, quando sono state richieste cifre insostenibili”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSettimana positiva per i risultati dell’Atletica Novese
Articolo successivoTerzo Valico: il Ministero propone Rettighieri come commissario