Serata importante, forse fondamentale, quella di stasera per l’Alessandria Calcio che alle 20:45 scende in campo contro la Cremonese in una partita che potrebbe rappresentare la svolta definitiva per i grigi, oppure tenere ancora aperti (virtualmente almeno) i giochi. La squadra di Braglia è chiamata ad espugnare lo storico “Zini” che ha visto i primi passi di giocatori del calibro di Vialli e Lombardo. La vittoria significherebbe andare a +10 dalla coppia Arezzo-Livorno entrambe cadute nell’ultima giornata di campionato.

Anche il pareggio sarebbe positivo naturalmente, consentendo agli alessandrini di salire a otto punti sulle due toscane. Di fronte però c’è quella Cremonese che è stata a lungo l’unica a riuscire a star dietro agli orsi grigi, salvo avere una flessione a cavallo del girone di andata. I grigiorossi non vincono dalla seconda di ritorno (0-2 al Renate). Da allora sono arrivati due pareggi e due sconfitte che hanno fatto scivolare i lombardi al quarto posto, complice anche il gran filotto delle due compagini toscane.

Lo Zini sarà comunque gremito. Sono ben 21 gli autobus partiti dal capoluogo alessandrino alla volta di Cremona, una vera “invasione” simile a quella napoletana a Madrid qualche giorno fa tanto che la Cremonese ha dovuto ampliare il settore ospiti con 500 posti in più (per un totale di oltre 1.600 tifosi grigi). Le parti, però almeno sulla carta, sono invertite. L’Alessandria è la favorita di turno, accompagnata dai suoi entusiasti tifosi e con una maglia celebrativa dei 105 anni di storia dell’Alessandria Calcio.

La maglia è come una bandiera. Nei suoi colori ci sono speranza, forza e fantasia: e tu li canti e li difendi perché sono i tuoi e quelli della tua gente. – Scrivono sul sito della società nella presentazione della tenuta specialeLa maglia dei 105 anni è l’espressione di questo sentimento che riprende la tradizione – il blu del 1957, quello della promozione in A – e porta con sé la carica di un colore tonico e vivace che evoca estro e voglia di arrivare lontano, con l’orgoglio di rappresentare l’identità della città portandone il marchio e il suo straordinario e unico patrimonio storico.”

La partita sarà trasmessa anche su Rai Sport 1 a partire dalle 20:45.