Il programma e gli ospiti della Notte del Liceo Classico a Novi

0
348

La Notte Nazionale del Liceo Classico è nata quattro anni fa da un’idea di Rocco Schembra, docente di latino e greco al Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT). L’edizione di quest’anno conta ben 369 adesioni, vale a dire che 369 Licei Classici di tutta Italia la sera del 12 gennaio prossimo, in contemporanea, mostreranno la bellezza e l’attualità degli studi classici attraverso maratone di lettura, recitazioni teatrali, spettacoli musicali e di danza, mostre e cortometraggi. L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Istruzione.

Tra gli istituti aderenti c’è anche per la prima volta la sezione classica del Liceo “E. Amaldi” di Novi Ligure, che ha lavorato per la organizzazione della serata in collaborazione con la sezione classica del Liceo “G. Peano” di Tortona.
Il tutto avrà inizio nell’Aula Magna del Liceo “E. Amaldi”, nella sede di via Mameli, alle ore 18 e si concluderà intorno alle 23. Si incomincia con la proiezione di un video del liceo capofila e la lettura di un brano scritto da un ragazzo delle scuole aderenti sull’importanza della cultura classica di fronte all’avanzare della barbarie dello spirito, selezionato da una apposita giuria interna. Quindi, ogni istituto procederà con un suo programma. Il nostro vanta esclusivamente la partecipazione di alunni entusiasti ed ex alunni ancora altrettanto generosamente entusiasti che si alterneranno, tra micro lezioni su temi di letteratura e filosofia e intermezzi musicali. Apre la serata il pianista Umberto Ruboni, chiude l’attore Andrea Robbiano, entrambi illustri ex alunni del nostro Liceo.

Due le iniziative di contorno: la mattina del 12 gennaio i ragazzi, preparati dal laboratorio teatrale del nostro Liceo “Officina Mercuzio”, faranno un intervento a sorpresa (non è dato sapere dove e come); la mattina del 15, invece, l’attore, drammaturgo e regista Marco Baliani incontrerà i ragazzi del Classico per parlare del suo allestimento dei “Sette contro Tebe” di Eschilo rappresentato lo scorso maggio a Siracusa, alla cui prima i ragazzi stessi delle classe quarta e quinta hanno avuto il privilegio di assistere.

Il programma della serata
18.00 – Presentazione della serata e saluti istituzionali
18.45 – Buffet
19.30 – Umberto Ruboni al pianoforte : L’isle Joyeuse di Debussy
19.45 – Alice Chirivì e Sofia Landolfi: “La Teogonia di Esiodo: l’inizio di tutto”
20.00 – Silvia Ubaldeschi: “Odi et amo: da Catullo ad Alda Merini”
Giorgia Perfumo voce, Tommaso Orione chitarra : Scelgo ancora te di Giorgia
20.30 – Irene Paoletti: “Anime in pena: dal Purgatorio di Dante alla Antologia di Spoon River di Edgar Lee Master e Fabrizio De André”
20.45 – Tommaso Ghiglione e Lorenzo Robbiano: “Greco: una storia d’amore”
21.00 – Umberto Ruboni, Gabriele Demaestri, Caterina Tavelli, Natalia Viani: “Ascolta, ascolta…” (musica e parole intorno a Ondine di Ravel)
21.30 – Carlo Malaspina: “ La meraviglia, figura dell’inizio della filosofia”
22.00 – Mattia Giuliano, Amedeo Marenzana, Anna Raffaghello, Sara Rebora: “Noi e gli antichi: le parole che ce li fanno amare”
Alessandro Bertuccini al pianoforte, Umberto Simonassi al violoncello: Concerto in do minore di Vivaldi;
Alessandro Bertuccini al pianoforte, Amedeo Rampini e Daniele Zigrino alla tromba : Sonata al chiaro di luna di Beethoven
22.30 – Andrea Robbiano: “Un classico della notte”
23.00 – Brindisi conclusivo