“Il rastrellamento” ha aperto la rassegna dei corti sulla Benedicta

0
323

È stata inaugurata ad Ovada, davanti ad un numeroso pubblico, la 4°edizione della rassegna di cortometraggi “dalla Benedicta…, liberta’ van cercando”, a cura dell’Associazione Memoria della Benedicta.
Dopo i saluti introduttivi del Sindaco di Ovada Paolo Lantero, è intervenuta Claudia Siri dell’Anpi locale che ha ricordato la figura di don Gian Piero Armano, scomparso lo scorso anno, il suo impegno è sodalizio con il regista Maurizio Orlandi, a cui si devono gran parte dei cortometraggi presentati in rassegna. Poi ha letto alcuni passaggi del libro Destino della scrittrice ovadese Raffaella Romagnolo, dove ricorda i tragici eventi della Benedicta. Dopo la proiezione del cortometraggio “Il rastrellamento” (2006), ha preso la parola Michele Dellaria, dell’associazione Memoria della Benedicta, che attraverso la visione di diapositive, ha illustrato i progetti degli artisti contemporanei presenti con le loro opere nell’area monumentale della Benedicta, sottolineando l’importanza della memoria, alimento principale della nostra anima, necessaria per comprendere il territorio e noi stessi.
Prossimo appuntamento Venerdì 18 Ottobre alle ore 21 a Valenza.