Il teatro Marenco aperto entro la prossima primavera.

Il sindaco Rocchino Muliere annuncia: “Farò io l'inaugurazione”. Quindi lo storico edificio sarà utilizzabile entro la fine del mandato, a maggio del 2019. Altri fondi dalla Regione per gli arredi.

0
721

Il teatro Marenco aprirà entro la prossima primavera. Parola del sindaco Rocchino Muliere, dopo i vari rinvii di quest’ultimo anno. Nell’autunno del 2017 era stata annunciata la data dell’ottobre prossimo. Nei mesi scorsi la giunta aveva della stagione teatrale 2018/2019 nel Marenco ma a luglio il presidente della Fondazione Teatro Marenco, Nino Andronico, aveva parlato di dicembre-gennaio. Ora il primo cittadino resta più sul vago: “Di certo sarò io a tagliare il nastro del teatro”, quindi entro la fine del suo mandato, cioè nella primavera del prossimo anno, quando a Novi Ligure si voterà per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Muliere dice: “Difficile indicare una data precisa vista la particolarità dei lavori di restauro, dove è necessario ascoltare, giustamente, la Soprintendenza per ogni minimo ritocco, poiché si sta lavorando in un edificio dell’Ottocento.

Rocchino Muliere, sindaco di Novi Ligure

Il cantiere è partito solo tre anni fa, periodo in cui è stato fatto davvero molto per questo restauro”. La campagna per l’adozione delle poltrone e dei palchi volge intanto al termine. “E’ andata bene – spiega ancora il sindaco – e proseguirà ancora per un po’. La Fondazione acquisterà quelle rimaste libere”. Per questo e altri interventi riferiti agli arredi il Comune ha ottenuto 115 mila euro dalla Regione: nell’ultima seduta di giunta è stata approvata la convenzione tra i due enti: 90 mila euro arriveranno subito, gli altri entro gennaio. I benefattori che hanno “adottato” i posti nel teatro saranno ricordati in un elenco esposto all’interno dell’edificio. In totale, saranno disponibili 485 posti.