Tortona: in azione i “nasi” per scoprire da dove vengono i miasmi

0
475
Tortona

Sono pronti per iniziare l’addestramento in campo gli annusatori selezionati per valutare gli odori ambientali: uno studio che Ecoprogetto, la società che gestisce il biodigestore, ha commissionato alla Osmotech, ditta specializzata di Pavia.

Terminata la formazione teorica e l’addestramento al riconoscimento degli odori, presumibilmente già dalla prossima settimana si darà il via alle uscite e alle prove di rilevazione nelle zone individuate per il monitoraggio.

Il progetto è finalizzato a risolvere il problema delle puzze che, specialmente d’estate, si ripropongono nella zona nord della città.

Complessivamente sono 60 i punti che saranno oggetto di misurazione nella zona agricola attorno all’impianto del biodigestore, che vede anche la presenza di altri due impianti: il depuratore e la discarica dei rifiuti.

odour-field-inspection Osmotech

L’area sarà suddivisa in dieci round di misura, che verranno assegnati a rotazione a diversi valutatori, che avranno il compito di eseguire la rilevazione registrando attraverso una apposita applicazione per smartphone la tipologia di odore avvertito.

La campagna di monitoraggio avrà una durata di sei mesi, suddivisa in due trimestri non consecutivi, il primo nella stagione invernale (novembre-dicembre e gennaio) e poi nella stagionalità estiva (maggio-giugno e luglio).

I valutatori saranno muniti di una pettorina ad alta visibilità, una torcia, un tesserino di riconoscimento e si sposteranno sul territorio, anche di notte, utilizzando mezzi privati, sostando almeno per dieci minuti di fronte ad ogni stazione di misura.

“L’amministrazione comunale ha condiviso il progetto proposto dalla società che gestisce il biodigestore – dice l’assessore all’Ambiente, Davide Fara – per cercare di risolvere una criticità che da anni disturba i tortonesi. Ringrazio i cittadini che si sono messi a disposizione per effettuare il monitoraggio degli odori e che nei prossimi mesi faranno le rilevazioni sul territorio.”