In piazza a Cabella, castagne per la Croce Rossa

L'appuntamento è per domenica 21 ottobre

0
700
Il padellone rubato Foto Massimo Sorlino

La castagna, “gioiello” del bosco, esprime  tutto il sapore dell’autunno.  Chiamato anche “pane dei poveri” , la castagna ha rappresentato per lungo tempo una delle fonti principali per l’alimentazione, soprattutto negli anni bui delle guerre e in periodi meno “consumistici”, questo meraviglioso frutto, allora molto più presente nei boschi del territorio, ha risolto più di qualche problema di “fame”. Gustosissima ed eclettica, si presta ad essere utilizzata in tanti modi e con la sua farina si possono realizzare piatti da chef. Oggi, che la fame non è più tale, almeno nel nostro Paese, la castagna è diventato simbolo di convivio e occasione per organizzare feste di piazza. Proprio come quella proposta dalla pro loco di Cabella Ligure che, come consuetudine ha organizzato per domenica 21 ottobre,  la castagnata per sostenere la locale Croce Rossa, sezione dell’Alta Val Borbera.

La festa d’autunno, che si svolgerà in piazza della Vittoria,  propone sin dal mattino banchetti con vendita di prodotti locali e artigianali, dalle ore 12.30 polenta con sugo di cinghiale e sugo di funghi. Dalle 14 distribuzione caldarroste e alle 16 lotteria.