Lotta serrata in Prima categoria con quattro squadre in un punto a contendersi il primato. Dopo cinque giornate infatti cambiano gli equilibri grazie alla Gaviese che vince il derby contro l’Ovadese Silvanese per 2-0 grazie alle reti di Perfumo e Giordano, e vola in testa (pari merito con la Bonbon Lu, bloccata sull’1-1 dalla Fulvius Valenza, ma miglior differenza reti). I granata vantano la miglior difesa del torneo con appena una rete subita ed ora possono davvero guardare avanti con tanta fiducia. Dietro non molla l’Hsl Derthona chiamata dare una risposta convincente contro la capolista Felizzano.

Seguita dal consueto nugolo di tifosi festanti e rumorosi i leoncelli hanno risposto presente e, trascinati dal “solito” Russo hanno mandato a gambe all’aria l’ex capolista. I felizzanesi hanno dovuto difendersi per larghi tratti di gara subendo le rapide folate offensive dei bianconeri. Russo porta in vantaggio i suoi nel primo tempo scattando sul filo del fuorigioco e battendo il portiere locale con un piazzato di interno destro, poi nella ripresa è pronto a deviare in rete un cross dalla destra. La terza rete la firma Acampora che resiste alla carica di ben due difensori, se ne va di prepotenza e piazza il pallone nell’angolino.

Gran partita anche della Pozzolese che dopo il ko proprio contro il Derthona, non ha pià sbagliato nulla incamerando quattro punti nelle ultime due gare e salendo sino ai margini dei playoff. Contro la Canottieri Alessandria arriva un 1-0 che non rende merito alla grande mole di gioco dei ragazzi di Aurelio che sprecano molto a partire dal rigore che Chillé si fa parare da Turco. La rete decisiva arriva al 28° con Akuku che di testa la mette da pochi passi. Unica pecca quella di non avere chiuso la gara prima, ma certamente questa Pozzolese pare avere trovato una quadra di gioco importante.

Torna a fare punti il Libarna dopo tre settimane di astinenza, e si tratta di un pareggio arrivato in trasferta a San Giuliano Nuovo. Punto importante per i ragazzi di Marletta visto che consente di tenere vicini proprio i biancoverdi in classifica e ad allungare sulla coda della classifica che ha visto le ultime tre a secco di punti (con il Cassine a riposo). Finisce 1-1 ed i rossoblù possono ripartire da qui.