La gestione del figlio ‘sportivo’ tra sport e competizione: come aiutarli a crescere anche attraverso al pratica sportiva

Incontro pubblico all’ex Taglieria del pelo, lunedi’ 26 novembre 2018, ore 21

0
100

Gestire vittorie ma soprattutto sconfitte, imparare a mettersi in competizione, accettare i propri limiti e cercare di superarli. Un ragazzo che pratica sport potrebbe essere soggetto a pressioni che vanno incanalati nel modo giusto, soprattutto se lo stress arriva dalla famiglia desiderosa di avere un campione in casa, o se i genitori proiettano le proprie speranze e aspettative sui piccoli atleti.

Si parlerà di questo ed altro – soprattutto si cerca l’interazione con i genitori presenti – nell’incontro ad ingresso libero organizzato dal CUSPO (in collaborazione con l’associazione Fisicalmente), lunedì 26 novembre nell’ex Taglieria del Pelo (Circoscrizione Europista) in via XX settembre 6. 

Relatrice e conduttrice della serata sarà la dottoressa Lorena Boscaro, psicologa dello sport e dell’età evolutiva. “E’ un incontro finalizzato a condividere con i genitori riflessioni e indicazioni su come favorire una buona pratica sportiva nel bambino e nell’adolescente e aiutarlo a gestire aspetti come l’ansia, la motivazione, la  competizione, la vittoria, la sconfitta”, spiega la psicologa, “Tutto questo garantendo il giusto equilibrio tra divertimento e agonismo che deve caratterizzare la pratica sportiva nei giovani per una sana crescita psicologica”.

La serata è principalmente rivolta ai genitori degli atleti più giovani, ma anche per tutti gli interessati all’argomento.

“La dottoressa Boscaro collabora nella formazione dei nostri nostri tecnici”, ha commentato il Segretario Generale del CUSPO, Alessio Giacomini, “Abbiamo pertanto deciso di organizzare questa serata per tutti i genitori e non solo per i tesserati con l’obiettivo di riflettere sul ruolo del genitore come supporto educativo all’attività sportiva del figlio”.