Il rilancio della Val Borbera e dei suoi paesi, piccole gemme incastonate nelle rocce della valle, passa anche dall’arte, quella per esempio che viene promossa dal Borber’Art 2018, prima edizione di un progetto che vuole radunare a Rocchetta Ligure, alcune opere che potranno essere pittoriche, filmati, o sculture che saranno esposte nei locali di Palazzo Spinola.

L’evento nasce in collaborazione con il Parco Mongiardino che sarà il sito ospitante della “Land Art” ovvero un luogo naturale dove le opere d’arte saranno installate definitivamente una volta finita la mostra. Il tutto vedrà la luce il 3 agosto e proseguirà fino al 16 settembre, con una settimana, la prima del periodo, durante la quale gli artisti realizzeranno in loco alcune opere. Nello specifico il tutto avverrà all’interno del Parco, per fare in modo di spingere gli artisti ad “ascoltare” i luoghi, vivendone le impressioni e le emozioni.

Gli organizzatori hanno reso noto che la partecipazione potrà essere individuale o di gruppo e che si potranno presentare fino a 2 opere. Per la settimana di lavoro sul campo saranno quindi selezionati quattro persone. Il tema della manifestazione, come facilmente immaginabile, è quello della natura, “La natura è arte” declinata nelle sue varie eccezioni. C’è tempo fino al 30 giugno per iscriversi. Per informazioni è possibile scrivere a: [email protected]