Il calcio femminile sta vivendo uno dei suoi migliori momenti in provincia di Alessandria. Novese e Alessandria stanno infatti dando prova di avere lavorato bene sia negli anni scorsi, che nella stagione attuale.

La Novese domina la Serie B femminile, con un organico di tutto rispetto e l’esperta direzione di mister Fossati che prima come Acqui, ed ora come Novese, sta dando il giusto palcoscenico ad un mondo, quello del calcio femminile, spesso relegato alla seconda fascia. Ad oggi la Novese guida il campionato, risultato non da poco visto che la compagine biancoceleste è una neopromossa, e contende al blasonato Empoli, la promozione in Serie A.

Nell’ultima uscita in quel di Torino, vittoria per 0-1  sulla Juventus,grazie ad Arianna Montecucco, cardine della formazione novese, e 11^ vittoria delle biancocelesti che vantano il miglior attacco del campionato con 35 reti all’attivo, delle quali 12 sono del bomber e 7 del capitano, Barbara Di Stefano.

Bene anche le “Grigie” dell’Alessandria che regolano per 3-1 il Torino e scavalcano l’Amicizia Lagaccio (ferma per il rinvio della sua partita) al terzo posto a -8 dall’Empoli. Le alessandrine, sul proprio terreno delle ex Casermette, impongono il proprio gioco e mostrano una Soragni in forma Champions League.

Già al 3° minuto la centrocampista mandrogne dimostra di avere voglia di gol, sfiorando il palo con un bel tiro dal limite. Il Torino comunque ha bisogno di punti salvezza e al 5° Asteggiano si supera mandando la palla in out su colpo di testa ravvicinato di Ponzio. Il vantaggio grigio arriva al 18°, ma era nell’aria viste un paio di azioni pericolose intorno al quarto di gioco. Zella batte un angolo e Soragni è pronta a colpire di testa con grande precisione superando il portiere Raicu e siglando così l’1-0.

Le torinesi reagiscono nel finale di tempo, trovando un fortunoso pareggio. Asteggiano infatti perde il pallone di mano dopo averlo recuperato su una rocambolesca punizione di Barberis (palla sulla traversa e poi fra le braccia del numero 1 grigio). Ponzio è a due passi e al 39° piazza l’1-1.

Nella ripresa, sotto una pioggia battente, Zella sfiora subito il raddoppio su punizione, brava Raicu a respingere. Poco dopo tocca ad Asteggiano riscattarsi con un volo che mette fuori un tiro piazzato di Toniolo. Al 61° cambia la partita. Amandola ruba palla sul fondo, ed effettua un tiro – cross respinto da Raicu. La palla diventa buona per l’accorrente Soragni che infila la porta per la seconda volta consecutiva.

L’Alessandria da qui attende, il Torino prova a rientrare in partita e su una ripartenza le grigie fanno calare il sipario sul match. Al minuto 77° Devecchi, recuperata la sfera, la serve in verticale alla “solita” Soragni che si beve due avversarie e insacca portandosi a casa la palla grazie al suo hat trick.

Nel prossimo turno, doppio scontro alessandrino- genovese con la Novese ospita la coriacea Amicizia Lagaccio della capocannoniere Bargi, mentre l’Alessandria farà visita al Molassana Boero.

Dagli altri campi

L’Empoli spazza via il Ligorna con un poker sotto il diluvio e rimane a -1 dalla Novese. Vince facile anche il Molassana Boero che a Saluzzo chiude i conti già nel primo tempo. Pareggio che non serve a nessuna delle due squadre nel derby sardo fra Atletico Oristano e Caprera. Rinviata per maltempo invece Amicizia Lagaccio – Lucchese.