Strana squadra questa Novi Pallavolo. Ko la scorsa settimana contro la modesta Garlasco (con le chiare attenuanti di una squadra decimata da influenza e infortuni), vincente e in grande spolvero a Saronno contro la prima della classe che finora non aveva mai perso.

Quagliozzi e i suoi hanno fatto scorta di energie nella settimana appena passata ed entrano in campo con la mente libera giocando da subito alla pari con la quotata compagine lombarda che prova a mettere subito punti fra sé e i biancocelesti, ma questi sono in giornata, restano vicini agli avversari e poi infilano un paio di break che mettono i punti che servono per prendersi il set con un netto 19-25.

Al rientro in campo Saronno mostra perché è giunta alla 12^ giornata imbattuta e con alcuni cambi difensivi (su tutti il doppio libero), riesce a fermare, almeno in parte, l’emorragia di punti concessi ai novesi che tuttavia tengono duro e restano in gara fino alla soglia dei 20 punti. Alla fine i locali passano e trovano gli spazi giusti per pareggiare i conti.

Nel terzo set i saronnesi schiacciano subito sull’acceleratore, ma Novi, dopo un appannamento iniziale, reagisce con impressionante concentrazione e forza sorpassando i lombardi in zona break dei 16 punti. Sia Saronno che Novi, però non mollano e si giocano il set di nervi e muscoli arrivando appaiati fino ai vantaggi che grazie ad un Moro ritrovato, Novi fa proprio.

L’ultimo set è un piccolo capolavoro dei piemontesi che prendono la testa del punteggio e non la mollano più rintuzzando i tentativi di rientrare in gara dei padroni di casa che alla fine trovano effettivamente un piccolo break che consente loro di insidiare i ragazzi di Quagliozzi, i quali, però si affrettano a mettere a terra la palla che consente loro di aggiudicarsi tre punti davvero pesanti in ottica classifica.

Ora per i novesi arriva la gara con Cuneo che rappresenta uno snodo fondamentale per una stagione che potrebbe farsi molto interessante per i biancocelesti. Di fronte al pubblico amico, la Novi Pallavolo dovrà superare un avversario ostico e che sicuramente arriverà in provincia di Alessandria con la voglia di ricacciare indietro i novesi.