La Polizia recupera oltre 50 veicoli dismessi nel novese.

0
331

Si chiama “Operazione Relitto Ter“, l’indagine che ha condotto la Polizia di Stato a individuare oltre 50 veicoli in stato di abbandono che costituiscono un pericolo per l’ambiente e per la salute pubblica.

Nei controlli sono state interessate le aree del novese. L’Operazione è stata fatta in collaborazione con il personale specializzato dell’ARPA e con il  personale incaricato dai comuni dove i veicoli sono stati rintracciati.

Dopo i sopralluoghi i, i Comuni di competenza hanno emesso delle specifiche Ordinanze indirizzate ai proprietari dei veicoli abbandonati, con l’obbligo di avviare a demolizione i veicoli e ripristinare i luoghi, pena l’esecuzione forzosa con spese a carico degli interessati.

Gli Agenti della Polizia Stradale di Acqui Terme hanno avviato tutti gli accertamenti di rito per la determinazione delle violazioni amministrative di oltre 1600 euro, per ogni veicolo, a carico dei proprietari e/o detentori dei mezzi.

L’attuale vigente normativa non consente la conservazione di veicoli (neanche a titolo di valore storico) se non sono conservati in modo adeguato e pronti all’uso. Quindi i veicoli non più utilizzabili come tali sono stati considerati “rifiuto” del tipo speciale e pericoloso, attesa la presenza di molteplici elementi con elevato impatto sull’ambiente per il rischio di inquinamento.

Le attività proseguono dando avvio alla “Operazione Relitto Quater”, con i primi veicoli individuati nel territorio del Comune di Casal Cermelli.