La presentazione del Tour gastronomico all’insegna della tradizione

0
3567

Territorio e tradizioni, questi i temi della serata di presentazione del trentanovesimo  “Tour gastronomico”, che si è svolta lunedì 20 marzo,  organizzata dall’Associazione Albergatori e ristoratori delle Valli Borbera e Spinti. Un gradito ritorno al passato, che vede protagonista appunto, il territorio. Riportare l’inaugurazione del tour nei ristoranti valligiani che fanno parte dell’Associazione, è stata un’idea apprezzata da tutti gli ospiti; come spiegato dal presidente Michele Negruzzo, “la cornice migliore per raccontare i nostri locali, il nostro cibo, e perché no, le nostre tradizioni, è proprio la nostra Valle. Fare la presentazione in una discoteca sembrava un’idea innovativa, ma decisamente spersonalizzata, così abbiamo pensato di tornare alla vecchia maniera e, di anno in anno, a rotazione, metteremo, come un tempo, a disposizione i nostri ristoranti per presentare  il tour gastronomico”.

Quest’anno la scelta è caduta sull’Albergo Ristorante Ponte di Cosola; le cuoche Giovanna e Wilma, hanno fatto riscoprire i sapori della tradizione realizzati con i prodotti del territorio, accompagnati dagli ottimi vini prodotti dai vitigni locali: uno su tutti il Luserein, delle Cantine Poggio, il primo spumante realizzato con le uve Timorasso. Nel menù, tra i tanti piatti locali presentati:  salame Nobile del Giarolo, carne all’erba, panissa, pisarei, eccetera, c’era  il risotto al formaggio Montebore, che ha preso il nome da un paesino delizioso, situato nel comprensorio comunale di Dernice, perché ne parliamo? Perché il sindaco Carlo Buscaglia, presente anche lui all’inaugurazione, insieme alla quasi totalità dei sindaci valligiani, ha espresso l’intenzione di proporre alla cittadinanza di cambiare il nome al suo Comune; da Dernice a Montebore. La motivazione è facilmente intuibile, oggi Montebore ha varcato i confini europei, sbarcando addirittura in Giappone, grazie al delizioso formaggio prodotto dal caseificio Vallenostra.

I ristoratori delle Valli Borbera e Spinti

Tornando alla serata, il presidente ha presentato gli associati donando loro un piccolo souvenir, e ricordando che l’obiettivo dell’Associazione è coinvolgere tutte le attività di ristorazione e accoglienza, presenti sul territorio. Tra gli invitati anche i produttori delle Terre del Giarolo, perché come ha detto Negruzzo: “Vorremmo che le persone che vengono nelle nostre valli, apprezzassero anche i nostri prodotti tipici,  per questo motivo, invitiamo tutti i componenti dell’associazione ad inserire nei loro piatti la maggior parte possibile delle produzioni del territorio”. Un altro gradito ritorno al passato è il libretto con gli appuntamenti primaverili e autunnali del tour; archiviato il mediocre pieghevole, si è tornati al più comodo formato sfogliabile. In una serata tanto speciale non poteva mancare la musica. Anche la colonna sonora è stata all’insegna della tradizione con i Pifferi, Stefano valla e Daniele Scurati, premiati oltre che per la loro bravura, anche per il costante impegno di ricerca in campo musicale.

La prima data del tour è per sabato 25 marzo, alle ore 20, al ristorante “Da Bruno” a San Nazzaro di Albera Ligure